• Home
  • Cronaca
  • Rinascita Sapri: «Ospedale da anni in affanno, politica della propaganda ha il fiato corto»

Rinascita Sapri: «Ospedale da anni in affanno, politica della propaganda ha il fiato corto»

di Redazione

«L’allarmante nota con cui la Cisl Funzione Pubblica comunica la chiusura del reparto di Ostetricia e Ginecologia a causa della cronica carenza di personale, dimostra ancora una volta quanto la politica dei selfie e della propaganda abbia il fiato corto». In una nota il gruppo politico Rinascita Sapri commenta l’allarme lanciato da Cisl FP sulla paventata chiusura per carenza di personale medico del reparto Ostetricia e Ginecologia di Sapri.

«Sono anni – spiega – che viene continuamente evidenziato questo stato di cose, con personale costretto ad operare in perenne emergenza e sfiancanti turni di lavoro, assunzioni a termine e costante precarietà lavorativa. E questo mentre ci viene lanciata la mancetta da parte del tribuno del venerdì… (quello vero, non la sua imitazione)….che, fiancheggiando gli abituali frequentatori dei social e da essi ispirato, ci narra della imminente operatività dell’istituto oncologico Pascale all’interno del plesso dell’Immacolata. A parte la squallida speculazione su un tema che attiene alla sofferenza dell’essere umano, fa sorridere come la strategia facilmente smascherabile sia sempre la stessa: distrarre l’attenzione con un’abile opera di mistificazione e disinformazione per fare dimenticare l’inadeguatezza e l’assenza di forza nel fare sentire con decisione la voce di un intero territorio a tutela della salute», chiosa il gruppo.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019