• Home
  • Cronaca
  • Al via la campagna di informazione nelle scuole. Cinque semplici regole da seguire per evitare il virus

Al via la campagna di informazione nelle scuole. Cinque semplici regole da seguire per evitare il virus

di Luigi Martino

Distribuzione di volantini, congressi e assemblee straordinarie, cominciano ad informare gli alunni e il personale scolastico su quali rischi possano correre stando tutti i giorni a contatto tra loro. "Il virus è campione di salto in lungo", si legge su un manifestino affisso all’ITCG di Sapri, quindi bisogna stare lontani anche da chi manifesta sintomi come il raffreddore. A Vallo della Lucania invece, alcuni professori hanno persino provveduto ad allontare dall’istituto, alunni con tosse e mal di testa, consegnandoli ai genitori. Un pò in tutto il Cilento c’è preoccupazione, causa anche dei 2 casi incerti, verificatisi rispettivamente ad Eboli e Agropoli, il primo è ancora sotto stato di osservazione, dopo il ricovero della 40enne. Sabato mattina nelle aule della scuola "Leonardo da Vinci" di Sapri, il personale scolastico ha affisso nelle varie classi volantini con sopra cinque semplici regole da seguire, per cercare di evitare l’influenza:

1. Lavati spesso le mani con acqua e sapone e conta sino a 20 prima di smettere

2. Copri la bocca ed il naso con un fazzoletto di carta quando tossisci o starnutisci e poi gettalo subito nel cestino

3. Non scambiare oggetti e cibo con i tuoi amici

4. Non toccarti gli occhi, il naso o la bocca con le mani non lavate: il virus passa da lì

5. Fai attenzione, il virus dell’influenza è campione di salto in lungo: non stare vicino a chi ha i sintomi

Ad Agropoli si è tenuta un’assemblea che ha riunito più scuole, sono intervenuti vari medici e uno di loro ha illustrato per bene cosa potrà portare ad un’eventuale chiusura delle scuole:"I vantaggi della chiusura delle scuole appaiono decisamente modesti in relazione ai problemi sociali, sanitari e di sicurezza che si verrebbero a creare. La chiusura può invece mantenere un significato di opportunità in presenza di un andamento particolarmente grave dei casi di malattia. Tali situazioni, ad oggi a bassissima probabilità di accadimento, saranno valutate al momento ed potranno essere, eventualmente, oggetto di ulteriori indicazioni. Su segnalazione delle autorità sanitarie – ASL, e previa adeguata valutazione del rischio, il Sindaco del Comune ove è sita la scuola, d’intesa con il dirigente scolastico, può determinare la sospensione in tutto o in parte delle attività didattiche per gli studenti o la possibile chiusura della scuola. La durata della sospensione delle attività didattiche o della chiusura della scuola dipenderà dalla gravità e dall’estensione della malattia. Le scuole, per le quali sarà disposta la sospensione dell’attività didattica, potranno comunque rimanere accessibili agli insegnanti e al personale, per facilitare la continuità dell’insegnamento, anche se con altre modalità".                                                                                           

Intanto il sito del Ministero della Salute ( http://www.ministerosalute.it/ ) informa che per qualsiasi informazione, c’è a disposizione un numero verde, basta digitare 1500.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019