San Giovanni a piro, il picnic all’aperto è la sorpresa di compleanno di una mamma alla sua piccola e a tutti i bambini

2087

di Marianna Vallone

Un picnic all’aperto per festeggiare il compleanno di una bambina. «Dov’è la notizia?», qualcuno potrebbe chiedersi leggendo il titolo di questo articolo. Invece la notizia c’è e merita la prima pagina, se il fine è rendere felici una madre e la sua bambina. Ad un giornalista arrivano ogni giorno decine di segnalazioni, richieste, appelli. Alcuni finiscono nel cestino, altri si trasformano in inchieste. Anche questa potrebbe diventarlo. Perché i bambini, complici anche i giornalisti distratti rispetto a certi temi, sono spariti dalla priorità della politica nelle dure settimane del Coronavirus. Non sono stati e non sono né al centro né in cima all’agenda. E così succede che restano invisibili, non esistono. Chiusi in casa e senza alcuna possibilità di uscita: in gran parte figli unici, quindi senza altri coetanei con cui poter dividere il tempo, con genitori presi dallo smart working e quindi impossibilitati a dedicarsi a loro, altri maltrattanti, altri ancora con disabilità più o meno gravi, i bambini sono stati prigionieri. Senza la scuola, senza vedere i propri amichetti, senza i nonni e gli zii.

E allora se una mamma chiama il direttore di questo giornale per poter raccontare quanto sia stato duro per i bambini vivere questi mesi in casa e quanto sia forte il loro bisogno di ritrovare i loro spazi all’aperto e giocare liberi nei prati, il direttore di questo giornale troverà sempre una pagina per farlo. La protagonista di questo racconto, che chiameremo Margherita con un nome di fantasia, domenica compie 10 anni. Per lei sua madre ha organizzato un compleanno speciale, nel verde immenso e incontaminato di San Giovanni a Piro.

«Nella mia testa dovevamo festeggiare questa sua tappa importante. Durante il coronavirus ha sofferto moltissimo, il contatto per lei è fondamentale», spiega la mamma. «Per questo ho pensato che il suo compleanno doveva essere un regalo per lei ma anche per tutti gli altri bambini. Sarà un mega picnic all’aperto, raggiungeremo Casa Stella, Pietrina Paladino ha accolto subito con piacere l’idea, faremo un pranzo a sacco, ci saranno dei giochi, ci sarà un’assistenza da parte della GEO, e tutte le attenzioni possibili alle norme Covid. Vorrei che tu raccontassi di questa iniziativa per far capire quanto sia importante per i bambini e quanto hanno sofferto. E’ il mio regalo per la mia bambina e insieme a lei è il nostro regalo per tutti i bambini: una giornata per loro, tra di loro, senza paura». E questo, cara mamma, è anche il nostro regalo.

©Riproduzione riservata