San Giovanni a Piro, nella Corsalonga della rinascita il poker di Gennaro Varrella

di Luigi Martino

“Vincere la quarta Corsalonga della mia carriera equivale ad aggiudicarmi una medaglia olimpica”. Sono le parole di Gennaro Varrella al termine della premiazione per aver conquistato la Corsalonga sangiovannese, edizione n.38, quella della rinascita. Per l’esperto atleta beneventano, dunque, un poker a San Giovanni a Piro dopo gli hurrà del 2001, 2008 e 2016.

Il portacolori della Caivano Runners copre i 9 durissimi km della gara podistica d’interesse nazionale Fidal, organizzata dall’asd Cilento Run, in 33’13”. Un successo figlio non solo delle gambe ma anche della grinta e della tenacia del 47enne sannita, che nelle asperità della salita della Petrosa spicca il volo staccando i suoi compagni d’avventura Carmine Luce (Atl.Isaura Valle dell’Irno) ed Antonello Landi (GS Fiamme Azzurre), i quali arriveranno rispettivamente secondo (ad 1’14”di distacco) e terzo (ad 1’24”) sul traguardo di località Scurone. In quarta e quinta posizione giungono Riccardo Volpe (Runforever Aprilia) ed Adolfo Squitieri (Atl.Isaura Valle dell’Irno).

Tra le donne esulta Giorgia Catherina Goursand Parente (Asd Podistica Pollese), che trionfa fermando il cronometro sui 43’57”. Alle sue spalle una coriacea Rosmary Antico (Atl.Sporting Calore) a 22” e Serena Del Regno (Runcard Fidal) a 2’51”.

Per la prima volta Giovanni Magliano (Asd Cilento Run) conquista il trofeo Nicola Paradiso come primo sangiovannese al traguardo (39’17”). Sesto sigillo, invece, nel trofeo Sorriso Monica Magliano, come miglior sangiovannese in gara, per Sara Cetrangolo (49’57”).

Nel corso dell’evento c’è stato un toccante ricordo di Marco Cascone, la “voce” dell’atletica leggera e del podismo in Campania, recentemente scomparso.

Classifica a squadre con la Cilento Run vittoriosa, che si autoesclude. Dunque, primo posto per asd Podistica Pollese su Asd Atletica Castellabate e Castellabate Runners.
Nonostante le incognite dovute al ritorno dopo 2 anni, la 38^ Corsalonga ha fatto registrare un buon successo di partecipanti (131 i partenti).

Il tutto si è svolto nel pieno rispetto dei protocolli anti-Covid, con gli atleti che hanno dovuto indossare la mascherina per i primi 500 metri di corsa e poi tenerla, comunque, a portata di mano fino alla conclusione.
Tantissima gente non è voluta mancare alla partenza e lungo l’intero percorso per far sentire il proprio incitamento ai corridori, alle prese con una giornata caratterizzata dal caldo che ha reso ancor più dura questa insolita Corsalonga di luglio.

Tutte le classifiche possono essere consultate e scaricate sul sito www.camelotsport.it.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019