• Home
  • Cronaca
  • Castellabate: il Centro Helios rischia di chiudere, 50 operatori sanitari rimarrebbero a casa

Castellabate: il Centro Helios rischia di chiudere, 50 operatori sanitari rimarrebbero a casa

di Redazione

Il Centro di riabilitazione Helios, a Castellabate, rischia la chiusura e rischiano di ritrovarsi senza lavoro cinquanta operatori sanitari. È il grido d’allarme lanciato dal direttore amministrativo del centro in una lettera inviata al prefetto, al governatore Bassolino e al commissario dell’Asl di Salerno, Fernando De Angelis.

Nella comunicazione si denuncia il rischio ormai imminente di chiusura della clinica privata convenzionata a causa di una riduzione del budget da parte dell’Asl che, per l’anno 2009, supera il 40% del fatturato dell’anno precedente. « La riduzione del budget è assolutamente ingiustificata, tenendo conto che il ricovero di pazienti affetti da patologie acute che giungono da noi dopo la dimissione ospedaliera è in costante aumento» ha riferito il direttore Giordano.

Intanto, a fronte dei 70 posti letto attrezzati, la media dei ricoveri giornalieri del centro è scesa a 25 rispetto ai 41 dello scorso anno, a causa della diminuita disponibilità di fondi. Ancora Giordano: «Ormai siamo vicini al collasso. Solo la rideterminazione del budget, il recupero del fatturato relativo al 2008 e il riconoscimento della retta giornaliera di 180 euro, come previsto da una delibera di Giunta Regionale, a fronte degli attuali 133, eviteranno la chiusura dell’attività e la perdita del posto di lavoro per 50 operatori sanitari.»

Secondo quanto scrive il direttore amministrativo, il Centro Helios sarebbe l’unico centro privato convenzionato autorizzato, nella zona, a praticare trattamenti di riabilitazione ortopedici e neurologici.

 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019