• Home
  • Cronaca
  • Emergenza ospedale: convocata una riunione per il 27 ottobre

Emergenza ospedale: convocata una riunione per il 27 ottobre

di Giuseppe Galato

Prosegue la battaglia del Comitato Pro Ospedale di Roccadaspide contro l’applicazione della legge 16, una legge "che chiude il pronto soccorso lasciando un ospedale che diventerebbe la stregua di un doppione del distretto più l’ospizio, leggasi tecnicamente lungodegenza che sicuramente serve, ma deve essere un più della struttura".

Al fine di mantenere l’ospedale nella rete dell’emergenza, il Comitato, dopo aver comunicato con una missiva la situazione al Presidente della Repubblica invita ora le istituzioni locali ad un dibattito per discutere della questione:

Al Sindaco e ai componenti del Consiglio Comunale, ai parroci, alle Pro loco, ai medici curanti e guardie mediche/Saut e Istituzioni Scolastiche di Roccadaspide, Castel San Lorenzo, Felitto, Campora, Stio, Magliano, Laurino, Piaggine, Valle dell’Angelo, Sacco, Roscigno, Bellosguardo, Ottati Sant’Angelo a Fasanella, Controne, Castelcivita, Trentinara, Giungano, Capaccio, Albanella, Altavilla Silentina, Monteforte Cilento e Corleto
Alla Comunità Montana del Calore Salernitano e degli Alburni e a tutte le associazioni culturali ivi presenti
Rappresentanti di stampa e mass-media

Oggetto: Tutela alla salute nella Valle del Calore Salernitano e aree limitrofe, per il mantenimento dell’ospedale a Roccadaspide nell’area dell’emergenza

Pregiatissimi,
si porta a conoscenza che si è costituito un COMITATO SPONTANEO per quanto in oggetto.
Esso ad oggi è formato da tutto il personale sanitario dell’ospedale e del distretto di Roccadaspide, firmatario, tra l’altro, di una petizione inviata al Presidente della Repubblica, oltre che da migliaia di sostenitori internauti su facebook.
Il Comitato è nato per far modificare la Legge Regionale 16/2008 sul riordino del piano sanitario regionale che mette seriamente a rischio la tutela della salute di noi cittadini della Valle del Calore Salernitano e zone limitrofe.
Urge perciò una forte coesa azione di protesta, lontana da ogni strumentalizzazione politica o finalità propagandistica, da parte di tutta la società civile che abbia come unico e prioritario fine quello di dire NO alla uscita dall’emergenza/118 dell’Ospedale a Roccadaspide.
TUTTI INSIEME, UNITI DA INTENTI COSTRUTTIVI, mettiamo in campo ogni azione utile al mantenimento del pronto soccorso.
Non è più il momento di discutere, ma di agire, e di farlo compatti: istituzioni, di ogni ordine e grado, associazioni, enti impegnati nel campo sociale, cittadini.
Si invitano pertanto le signorie loro a partecipare alla riunione che si terrà il 27 ottobre alle ore 18,30 presso la Sala Convegni dell’Ospedale.
In questa occasione vorremmo che chiunque aderisca, in quanto condivide le finalità dell’iniziativa, integri la proposta allegata alla presente con idee e suggerimenti validi al comune fine solidale (in oggetto), sì da rivolgersi, successivamente, con una sola voce, alle Autorità Istituzionali.

Il Comitato dr. A. Caronna

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019