Sanza aderisce a “M’illumino di meno”

di Redazione

Per il quarto anno consecutivo il Comune di Sanza aderisce all’iniziativa nazionale M’illumino di meno, giunta alla 17esima edizione, giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili promossa da Caterpillar e Rai Radio2 e che si celebra il 26 marzo.

Un modo questo per ben educare all’utilizzo consapevole dell’energia e dell’acqua, piccoli gesti che diventano molto importanti, innescando una catena di virtuosità che sui grandi numeri ci consentono grandi risparmi e consapevolezza importante. Un’attenzione ce dovremmo tenere 365 giorni all’anno.

Domani, venerdì 26 marzo, dalle 19 alle 21 luci spente, questo l’invito dell’amministrazione comunale, luci spente, quelle superflue, inutili, quelle che arrecano solo uno spreco che possono essere tranquillamente spente. Piccoli gesti che cambiano il mondo.

Occorre ricordare, ad esempio, che una lampadina moderna a LED consuma attorno ai 10 W per un rendimento luminoso pari a circa 1000 Lumen e dunque equiparabile ad una vecchia lampada a incandescenza da 100 W. Le lampade ad incandescenza dovrebbero essere spente ogni volta che non sono necessarie. Se la potenza fosse di 40 watt e la lampadina rimanesse accesa per un’ora, si consumano 0,04 kWh. Il costo unitario per l’energia elettrica è di circa 0,10 euro per kWh. Il risparmio economico sarebbe di circa 0,004 euro. Il risparmio energetico ed economico aumenterà all’aumentare della potenza della lampadina.

Un piccolo esempio che dimostra come possiamo risparmiare. L’edizione 2021 di M’illumino di meno è dedicata al «Salto di Specie», l’evoluzione ecologica nel nostro modo di vivere che dobbiamo assolutamente fare per uscire migliori dalla pandemia. Domani dunque possiamo tutti dare ulteriore forza a questo cambiamento.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019