• Home
  • Cronaca
  • Sapri, nuovo divieto di balneazione sul lungomare

Sapri, nuovo divieto di balneazione sul lungomare

di Redazione

di Maria Emilia Cobucci

«In meno di un mese per la seconda volta, un durissimo colpo all’immagine turistica della nostra Città, sono devastanti gli effetti sulla stagione estiva e per gli operatori già duramente provati dalla crisi». E’ il commento dei consiglieri di minoranza di SapriDemocratica.

Ancora un divieto di balneazione sul lungomare di Sapri, pochi giorni dopo la revoca del primo, a seguito del campionamento eseguito dall’Arpac il 3 maggio. «Una apertura della stagione balneare davvero col botto, un pessimo biglietto da visita per la nostra città che, a parole dei nostri amministratori, vuole puntare tutto sul turismo».

«Abbiamo deciso, d’intesa con alcuni imprenditori turistici, di presentare un esposto denuncia alle autorità competenti per tutelare l’immagine e l’economia della nostra Città. – hanno sottolineato – Il superamento dei valori continua a gettare una preoccupante ombra sulla reali condizioni dell’intero sistema della rete fognaria, smentendo anche lo stesso sindaco che ha sempre attribuito alle abbondanti piogge gli esiti sfavorevoli dei campionamenti di Arpac, dimostrando la sua assoluta inadeguatezza e pressapochismo nell’affrontare una problematica complessa. -e concludono – Saranno le autorità a chiarire cause e responsabilità di una vicenda diventata insostenibile, in quattro anni sette divieti sono ingiustificabili e inaccettabili per una Città che “dovrebbe” vive di turismo».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019