Offerta 2023

Sapri, punto nascita rischio chiusura. Forum giovani Vibonati: «Silenzio totale istituzioni»

| di
Sapri, punto nascita rischio chiusura. Forum giovani Vibonati: «Silenzio totale istituzioni»

Il Forum dei Giovani del Comune di Vibonati ha inviato una nota, tra gli altri, al premier Giorgia Meloni, al presidente della Campania Vincenzo De Luca e al deputato Attilio Pierro, per manifestare il proprio dissenso circa l’imminente chiusura del punto nascita del presidio ospedaliero dell’Immacolata di Sapri.

«Tale chiusura avviene per mezzo di uno scellerato decreto (“Balduzzi”) – scrivono i firmatari della nota – che non tiene conto delle realtà locali ma solo di numeri determinati peggio dell’estrazione del Lotto. Seppur vero che il punto nascita del richiamato ospedale, non raggiunge la soglia dei 400 parti l’anno imposta dal celeberrimo decreto, vorremmo portare all’attenzione delle SS.LL che leggono la presente, alcuni numeri ben più importanti per una giovane madre che deve mettere al mondo il proprio figlio qualora avvenisse la chiusura del reparto: tra i 25 e i 50 km da percorrere (rispetto i 2/15 km all’ospedale di Sapri) è la distanza che separa in media, i paesi che orbitano nel golfo di Policastro e basso Cilento da quello che diventerebbe l’ospedale più vicino ovvero Lagonegro ubicato in Provincia di Potenza(Basilicata); tra i 60 e gli 81 km da percorrere (rispetto i 2/15 km all’ospedale di Sapri) è la distanza che separa in media, i paesi che orbitano nel golfo di Policastro e basso Cilento dall’ospedale di Polla, (SA) (anch’esso a rischio chiusura) qualora una giovane madre decidesse di farsi seguire dall’ospedale più vicino della Regione Campania e della Provincia di Salerno; tra 40/120 minuti sono i tempi di percorrenza che una giovane madre dovrebbe affrontare in caso di emergenza per raggiungere un presidio ospedaliero, tralasciando le condizioni atmosferiche dei mesi invernali e della congestione stradale nei mesi estivi essendo il Golfo di Policastro una località Turistica molto Frequentata». 

«Alla luce di tali numeri e sottolineando che il reparto dell’ospedale di Sapri nell’ultimo triennio, in media ha comunque superato le 300 nascite l’anno, – continuano i ragazzi del Forum dei giovani di Vibonati (foto in alto) – ci rivolgiamo in quanto nuova generazione agli organi di Governo affinché agiscano in maniera concreta per scongiurare questo avvenimento».

«La nostra azione – si legge ancora nella nota – ha lo scopo di accendere una luce di speranza per tutte le generazioni che devono lottare per principi nobili e che vogliono utilizzare un linguaggio politico al fine di ottenere un miglioramento delle condizioni di vita delle periferie e delle realtà locali. Tutti i ragazzi del Forum dei giovani di Vibonati(SA) e persone comuni di molte altre associazioni che sposano questa battaglia, sono nati in quell’ospedale e sperano, o lo hanno già fatto , in futuro di far nascere i propri figli. Un appello accorato e senza qualsivoglia ironia, è rivolto soprattutto al Presidente del Consiglio dei Ministri On. Giorgia Meloni che come slogan delle proprie campagne elettorali ha più volte rimarcato il valore della famiglia (“essendo una Madre, Italiana e Cristiana”) nel tentativo che agisca unitamente agli organi di governo regionali e provinciali per scongiurare la chiusura del Punto Nascita di Sapri che ad oggi avverrà il 31/12/2022 nel silenzio più totale delle Istituzioni scandito solo dai botti di Capodanno».



©Riproduzione riservata
×