• Home
  • Cronaca
  • Sapri, Tar ferma l’inizio dei lavori al porto: stop all’affidamento dell’appalto

Sapri, Tar ferma l’inizio dei lavori al porto: stop all’affidamento dell’appalto

di Maria Emilia Cobucci

Nulla di fatto per l’inizio dei lavori presso la struttura portuale presente nella città di Sapri, uno dei centri più importanti del Golfo di Policastro. Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania, sezione staccata di Salerno, con una ordinanza emessa lo scorso 9 Agosto ha disposto lo stop dell’affidamento dell’appalto. Il TAR ha infatti accolto la domanda cautelare proposta dalla ditta C.E.M. s.p.a rappresentata e difesa dall’avvocato Gianluca Caporaso contro il Comune di Sapri, difeso dal legale Lorenzo Lentini. Nello specifico da parte della ditta C.E.M s.p.a. è stato fatta richiesta al Tribunale Amministrativo di sospendere il provvedimento di esclusione della stessa, per incongruità dell’offerta, dalla gara per l’affidamento dei “lavori di completamento e riqualificazione turistica delle aree portuali e  collegamento del Porto al Centro Urbano e per la realizzazione di un terminal turistico intermodale in località Brizzi”. Lavori la cui aggiudicazione definitiva è stata affidata alla ditta R.T.I. Campania Noleggi-Eureco, arrivata seconda nella graduatoria finale della gara per l’aggiudicazione dei lavori. Una richiesta dunque accolta dal TAR che sospende gli effetti dei provvedimenti impugnati dalla C.EM. s.p.a. “considerato che, nei limiti della cognizione sommaria propria della presente fase cautelare e con riserva degli ulteriori approfondimenti da effettuare nella successiva fase di merito – si legge nell’ordinanza – il ricorso non appare allo stato presentare evidenti profili di infondatezza, atteso che la stessa stazione appaltante rileva la presenza di un utile, seppure contenuto”. E a tal proposito il TAR fissa al prossimo 17 novembre 2021 l’udienza per la trattazione nel merito del ricorso. Si tratta di un’opera pubblica molto attesa all’interno della Città della Spigolatrice. L’Importante progetto è stato infatti destinatario di un importo di circa 4 milioni di euro assegnati dalla Regione Campania alla struttura portuale di Sapri. In totale nel giugno del 2020 sono stati 12 i porti finanziati dalla Regione Campania per un ammontare complessivo di quasi 70 milioni di euro. Oltre infatti alla struttura portuale di Sapri sono state finanziate quelle di San Marco di Castellabate, Pisciotta, Pollica, Santa Marina, Agropoli, Camerota, Centola, San Giovanni a Piro, Casal Velino e Ispani. Per la città di Sapri si è trattato di una prima tranche di un finanziamento da tempo richiesto per completare l’intera infrastruttura, punto di riferimento importante per tutti coloro che navigano lungo la Costa del Cilento e il Golfo di Policastro. Nello specifico l’opera prevede la riduzione delle risacche all’interno del porto, la predisposizione e creazione degli impianti per l’erogazione del carburante e infine la sistemazione delle martellate presenti lungo le banchine del porto .

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019