Sassano, tari ridotta per i commercianti

di Pasquale Sorrentino

L’amministrazione comunale di Sassano rende noto che, nell’ambito dell’emergenza Covid, la giunta comunale ha approvato delle agevolazioni inerenti alla Tari 2020 per le utenze domestiche e non domestiche, istituendo un’agevolazione compensativa a parziale ristoro di quanto dovuto e versato per la Tari – Tassa Rifiuti dalle utenze non domestiche che siano state costrette a chiudere o limitare temporaneamente le proprie attività a causa dell’emergenza sanitaria e per gli effetti indiretti  di ricaduta sulla situazione economico – finanziaria delle famiglie.

Le agevolazioni  previste sono le seguenti: riduzione del 10% della quota variabile sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche; ai versamenti in acconto effettuati oltre le scadenze previste, non saranno applicati sanzioni, interessi ed oneri aggiuntivi; recepire la riduzione del 10% nella terza rata a saldo/conguaglio che verrà inviata entro e non oltre il 31 dicembre 2020; ulteriore riduzione del 20% della quota variabile per le attività direttamente interessate da chiusura o restrizioni previste dal DPCM del 24 ottobre 2020 ((bar, pasticcerie e gelaterie, ristoranti, sale giochi, palestre, ecc), in seguito a richiesta da presentare prima dell’emissione della terza rata a saldo/conguaglio.

«In questo periodo di crisi socio-economica ci é sembrato – spiega il sindaco Domenico Rubino – quanto mai opportuno cercare soluzioni mirate a sgravi fiscali per la nostra comunità. La crisi colpisce sia i cittadini sia le attività produttive e commerciali perciò cerchiamo di sostenere in ogni modo l’economia sassanese».

©Riproduzione riservata