Schianto sulla Mingardina, auto distrutte: due in ospedale

14155
Infante viaggi

Un brutto incidente frontale si è verificato oggi, sabato 5 ottobre, al tramonto, lungo la strada Mingardina che collega i paesi di Marina di Camerota e Palinuro allo svincolo superstradale di Poderia, innesto con la strada provinciale 430 Cilentana. Secondo la ricostruzione dei carabinieri della stazione di Marina di Camerota, agli ordini del comandante Francesco Carelli, giunti immediatamente sul posto con a capo il maresciallo Alberto Santoriello, due automobili, una Seat Leon e una Lancia Musa, sono arrivate allo scontro frontale per cause ancora in corso d’accertamento. La dinamica, infatti, non è stata ancora ricostruite nei dettagli. A bordo della Seat viaggiava G.V. di Pisciotta. I vigili del fuoco del distaccamento di Policastro Bussentino sono dovuti intervenire per liberare il conducente dalle lamiere. Sull’altra utilitaria, invece, una ragazza di Celle di Bulgheria, A.V. le iniziali, che lavora a Palinuro. Entrambi erano coscienti quando i soccoritori, a bordo di due ambulanze del 118, sono arrivati sul posto. Sono stati portati in ospedale, a Vallo della Lucania, per accertamenti. La peggio è toccata alla ragazza di Celle ma nessuno sembrerebbe in pericolo di vita. La strada, per circa un’ora, è rimasta chiusa al transito e si sono formate lunghe code. Ora è di nuovo percorribile.

Aggiornamento ore 23.45
I due giovani coinvolti nell’incidente restano sotto stretta osservazione dei medici dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Per G.V. di Pisciotta la prognosi è di 20 giorni. Per A.V. di Celle di Bulgheria, invece, la prognosi è di 30 giorni. Negativo per entrambi l’esito dell’esame tossicologico. Gli inquirenti continuano ad indagare per ricostruire la dinamica nei minimi particolari.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl