Sequestrati 35 chili di cannolicchi senza provenienza

404
Infante viaggi

Pesce di provenienza non certificata, scatta il sequestro a Salerno. L’operazione è stata messa a segno ancora una volta presso il centro agroalimentare e ha riguardato ben 35 chili di “cannolicchi”. Il blitz è stato compiuto stamani dal nucleo della polizia municipale di Salerno, operativo presso il centro stesso, che ha effettuato il controllo insieme all’ispettore sanitario di turno e disposto la confisca e distruzione del materiale individuato come non conforme alle regole. I ‘cannolicchi’ sarebbero finite anche sulle tavole dei cilentani. Tante pescherie della costiera si riforniscono al mercato del pesce di Salerno.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl