• Home
  • Sport
  • Svolta nei play-out. Si segue il modello serie B

Svolta nei play-out. Si segue il modello serie B

di Luigi Martino

Il Commissario Straordinario del Comitato Interregionale, visto il Comunicato Ufficiale n. 1, pubblicato in data 1 luglio 2009, che detta norme sulla organizzazione dell’attività sportiva relativa alla stagione 2009/2010; preso atto, in particolare della previsione ivi contenuta riguardante lo svolgimento di apposite gare di play-out conclusive di detta attività;

                                                      D E L I B E R A

ad integrazione e rettifica del C.U. n. 24 dell’11/8/2009 che viene a tutti gli effetti sostituito dal presente, che le fasi di svolgimento delle gare di play-out saranno disciplinate dalle seguenti distinte disposizioni e procedure.

                                                        PLAY-OUT

Premesso che le società classificate al 17° e 18° posto (19° e 20° per i Gironi C e D, 18° e 19° per il Girone H) nel corrente campionato retrocederanno automaticamente nel Campionato di Eccellenza Regionale, occorre preliminarmente considerare che lo svolgimento dell’attività dei play-out può essere caratterizzata dalla eventualità che due o più squadre occupino, al termine del corrente campionato la penultima posizione in classifica a parità di punteggio o addirittura che tre o più squadre realizzino analogo punteggio occupando gli ultimi posti nella classifica finale.
Nelle ipotesi sopra rappresentate poiché viene a concretizzarsi irreversibilmente la definizione di una o di due retrocessioni nel campionato di categoria inferiore, questo Comitato ha stabilito che a fronte di siffatta eventualità organizzerà, prima dell’inizio dei play-out e distintamente per ciascun girone, la necessaria gara di spareggio per definire o completare il quadro delle squadre partecipanti a detta fase.
Lo svolgimento di dette gare di spareggio viene disciplinato dalle disposizioni contenute nell’art. 51 delle Norme Organizzative Interne della F.I.G.C. (incontri in campo neutro con eventuali tempi supplementari e calci di rigore con le modalità stabilite dalla Regola 7 delle Regole del Gioco).
In tale specifico contesto, nell’ulteriore ipotesi che due o più squadre occupino, al termine del corrente campionato, il 13° posto in classifica, (15° per Gironi C e D e 14° per il Girone H) si applicherà la disposizione innanzi citata (art. 51 delle N.O.I.F.) al fine di stabilire la squadra che parteciperà alla gara di play-out.
Premesso quanto sopra e al fine di determinare le squadre che completeranno il quadro delle retrocessioni previste, si osserveranno i seguenti meccanismi che caratterizzano lo svolgimento della fase dei play-out.
Al termine della stagione sportiva, le squadre che si saranno classificate al 13°, 14°, 15° e 16° posto in ciascuno dei sette gironi A, B, E, F, G, I, quelle che si saranno classificate al 15°, 16°, 17° e 18° posto per i gironi C e D e quelle che si saranno classificate al 14°,15°, 16° e 17° posto per il girone H, si incontreranno fra loro in gare di andata e ritorno mediante i seguenti abbinamenti obbligati:
– squadra classificata al 13° posto (15° per i gironi C e D, 14° per il girone H) contro squadra classificata al 16° posto (18° per i gironi C e D, 17° per il girone H);
– squadra classificata al 14° posto (16° per i gironi C e D, 15° per il girone H) contro squadra classificata al 15° posto (17° per i gironi C e D, 16° per il girone H);
A tale preciso riguardo si conferma le squadre classificate al 13° e 14° posto (15° e 16° per i gironi C e D, 14° e 15° per il girone H) disputeranno in trasferta la prima delle due gare previste.
L’esito degli incontri così come sopra programmati determinerà la permanenza di due Società nell’organico di Serie D e, per contro, la ulteriore retrocessione di due Società nel Campionato di Eccellenza.
In caso di parità di punteggio dopo lo svolgimento degli incontri predetti, per determinare la squadra vincente si terrà conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità, ai fini della salvezza o della retrocessione sarà determinante la migliore posizione di classifica conseguita dalle società interessate al termine del Campionato.
Le squadre classificate al 16° posto (18° per i gironi C e D, 17° per il girone H) sono invece retrocesse direttamente, senza la disputa delle gare di Play-out, se il distacco dalla 13° classificata (15° per i gironi C e D, 14° per il girone H) è superiore a punti 8.
Le squadre classificate al 15° posto (17° per i gironi C e D, 16° per il girone H) sono invece retrocesse direttamente, senza la disputa delle gare di Play-out, se il distacco dalla 14° classificata (16° per i gironi C e D, 15° per il girone H) è superiore a punti 8.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019