Simone, il suo selfie per difendere le meduse: «Sono innocue»

861
Infante viaggi

«Era molto che non se ne vedevano cosi tante, cotylorhiza tuberculata o comunemente chiamata cassiopea. E’ innocua per l’uomo, quindi, evitate di fare inutili stragi di queste affascinanti meduse». E’ l’appello di Simone Scarpato che, armato di maschera e GoPro, ha raggiunto l’esemplare, una medusa assolutamente inoffensiva, nello specchio d’acqua antistante gli scogli di Don Olindo, a Marina di Camerota. E l’immagine, che ha collezionato oltre 230 like sul popolare social Instagram, è servito innanzitutto a sensibilizzare e a tranquillare i turisti che spesso scappano dal mare quando ne avvistano una oppure le pescano con i guadini per lasciarle squagliare al sole. Simone, oltre ad essere uno sportivo, è un fotografo naturalista davvero bravo.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl