Sindaci salernitani a De Luca: «Misure più stringenti, troppa gente in giro»

di Antonio Vuolo

I sindaci salernitani scrivono al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, e al prefetto di Salerno, Francesco Russo, per invocare misure ancora più stringenti per contrastare la diffusione sul territorio del Coronavirus. Troppa gente ancora per strada secondo i sindaci salernitani dell’Associazione Nazionali Comuni Italiani (Anci) che hanno chiesto così misure ancora più drastiche: ridurre alla mattina o alternare tra mattina e pomeriggio l’apertura dei negozi di generi alimentari; limitare l’accesso al lavoro per gli studi professionali privati ad un’unica fascia oraria non oltre il limite delle due ore di lavoro per l’intera giornata. Si chiedono, inoltre, limiti anche all’accompagnamento con animali d’affezione a fasce orarie ben precise (7.30-8.30; 14.00-15.00; 18.30-19.30), così come consentire l’accesso in farmacia solo previa prenotazione nelle 24h precedenti all’accesso e finanche la soppressione delle fermate dei treni regionali dove non ci sono i presidi Polfer.

©Riproduzione riservata