Spiagge sicure, 6 Comuni del Cilento fra i 150 scelti in Italia

Infante viaggi

di Pasquale Sorrentino

Il Prefetto di Salerno Francesco Russo e i sindaci dei comuni di Agropoli, Casal Velino, Castellabate, Minori, Pollica, Praiano, San Giovanni a Piro, Vibonati e Vietri sul Mare hanno sottoscritto stamani, in Prefettura, il Protocollo d’intesa per l’attuazione del progetto “Spiagge sicure – Estate 2020” in materia di prevenzione e contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione durante la stagione estiva. L’iniziativa, avviata due anni fa dal Ministero dell’Interno, è stata finanziata per il 2020 con 4,8 milioni di euro destinati a 150 comuni litoranei in tutta Italia, ciascuno con un importo di 32mila euro.

  • assicurazioni assitur

I 9 comuni individuati in provincia di Salerno, dalla costiera Amalfitana a quella Cilentana, sono stati selezionati tra quelli non capoluogo di provincia e con una popolazione non superiore a 50 mila abitanti, in base alle presenze registrate negli esercizi ricettivi secondo i dati Istat 2018.
I finanziamenti potranno essere impiegati, nel periodo dal 1° luglio al 30 settembre, per l’assunzione di personale della Polizia locale a tempo determinato, per l’acquisto di mezzi ed attrezzature e per la promozione di campagne di sensibilizzazione volte ad accrescere fra i consumatori la consapevolezza dei danni derivanti dall’acquisto di prodotti contraffatti.
A queste finalità, in considerazione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, si aggiunge la possibilità di utilizzare i fondi anche per la verifica del rispetto delle misure di distanziamento sociale e delle prescrizioni dettate dai protocolli per prevenire o ridurre il rischio di contagio.
“Per questi motivi il progetto “Spiagge Sicure” assume quest’anno una particolare rilevanza”, ha affermato il Prefetto Russo alla presenza dei Sindaci, riconoscendone lo straordinario impegno di questi mesi.
“Occorre, tuttavia, continuare a mantenere alto il livello di attenzione nei confronti di un nemico insidioso, che abbiamo pian piano imparato a conoscere, per non farci cogliere impreparati qualora dovessero verificarsi nuovi focolai”.
Mi appello, in particolare, al senso di responsabilità dei cittadini – ha concluso il Prefetto – affinché continuino a rispettare le misure di distanziamento sociale e ad utilizzare la mascherina in tutte quelle situazioni in cui il distanziamento non può essere garantito, a tutela della salute di tutti”.

assicurazioni assitur