Studentessa morta a scuola, giovedì i funerali di Melissa a San Mango Cilento

2010
Infante viaggi

Si terranno domani, giovedì 10 ottobre, i funerali di Melissa La Rocca, la studentessa di 16 anni morta improvvisamente mentre era alla lavagna durante l’ora di matematica all’istituto Da Vinci – Genovesi di Salerno. I funerali si terranno alle 16,30 nella chiesa madre di Santa Maria a San Mango Piemonte. Ieri sera proprio nel suo paese di origine si è tenuta una veglia di preghiera ed una fiaccolata in ricordo della giovane studentessa. 

Gli esami sul corpo di Melissa, condotti dall’equipe dell’Unità Operativa di Anatomia Patologia del San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, saranno pronti tra 15 giorni. Ora di dovrà verificare se la ragazza soffrisse di patologie cardiache non diagnosticate e che potrebbero essere ereditarie, perché pare che anche un nonno morì allo stesso modo a circa 40 anni. L’ipotesi dell’aneurisma cerebrale, come detto inizialmente ora appare poco probabile, la giovane studentessa potrebbe essere morta per un infarto improvviso.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

«Una studentessa modello, che aveva ottimi voti, morta in questo modo assurdo a soli 16 anni. – commenta il presidente della Provincia Michele Strianese – Ci stringiamo ai suoi cari, alla famiglia innanzitutto, ma anche ai suoi amici, ai suoi compagni di scuola, ai suoi insegnanti, al dirigente scolastico e a tutta la comunità scolastica dell’Istituto Genovesi – Da Vinci. Una vicenda come questa lascia tutti senza parole e soprattutto lascia un dolore indelebile. Penso allo sgomento dei suoi compagni di classe che hanno assistito al decesso della povera Melissa. Nessuno di noi adulti riesce ad accettare la morte, figuriamoci una classe di adolescenti costretti a questo duro confronto. Sono convinto che la professionalità di tutti i docenti dell’Istituto Genovesi – Da Vinci saprà gestire al meglio questa situazione molto delicata e complessa. Il preside e tutti gli insegnanti sapranno affiancare gli studenti scossi da questa tragedia, perché anche questo diventi un momento di crescita. A nome mio, del Consiglio provinciale e di tutta l’Amministrazione, porgiamo il nostro più profondo cordoglio».

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl