Camerota,ai domiciliari il giovane rumeno accusato di stupro ai danni di una minorenne

Il giovane rumeno di 19 anni che il 25 marzo 2011 fù arrestato e portato nel carcere di Vallo della Lucania con l’accusa di stupro ai danni di una ragazzina 14enne anch’essa di nazionalità rumena, il 24 maggio dopo accurate indagini il Sostituto procuratore Alfredo Greco ha ordinato gli arresti domiciliari per il giovane che stamattina si è visto notificare l’arresto dagli uomini del luogotenente Di Franco della caserma di Marina di Camerota. Al momento il giovane si trova presso la sua abitazione dove resta a disposizione delle autorità. L’accusa per lui, M.C.S. è di violenza sessuale aggravata dopo averla drogata, inoltre l’accusa era anche di estorsione continuata e tentata riduzione in schiavitù finalizzata alla prostituzione.

articoli correlati:

Prima la droga e poi la violenta, vittima una ragazzina di 12 anni. Giovane arrestato a Marina di Camerota

Stupro andava avanti da un mese circa la violenza