• Home
  • Attualità
  • Symphony a Palinuro: ecco il mega yacht del proprietario di Louis Vuitton

Symphony a Palinuro: ecco il mega yacht del proprietario di Louis Vuitton

di Luigi Martino

Oltre 101 metri di puro lusso questa mattina hanno attirato gli occhi dei cittadini e turisti di Palinuro e Marina di Camerota. Sì, perchè il mega yacht Symphony, nonostante attracchi a largo della baia del Buon Dormire e dell’Arco Naturale di Palinuro, talmente che è imponente, che risulta visibile anche dalla costa del Mingardo di Marina di Camerota. L’imbarcazione è di Bernard Arnault, il proprietario di Louis Vuitton e di altre aziende d’alta moda. Si tratta di una tra le imbarcazioni più costose al mondo. Il suo valore si aggira infatti intorno ai 150 milioni di euro.

Costruita in Olanda dalla Feadship, Symphony è in grado di ospitare 16 persone in 8 diverse cabine, tra cui una suite master, una cabina vip e 6 cabine doppie, a cui si aggiungono le 12 stanze riservate all’equipaggio composto attualmente da 27 persone. La mole esterna lascia già di per sè a bocca aperta ma lo stupore cresce ancor di più nel vedere cosa c’è a bordo del mega yacht.

La lista è davvero lunga e articolata: si parte da una classica piscina con tanto di cascata per arrivare agli ascensori, passando per un doppio cinema interno e all’aperto, una spa, un beach club, svariati bar, una palestra, un centro estetico, una sala da ballo, una biblioteca, un eliporto e dulcis in fundo un campetto da golf.

Prima dell’arrivo a Palinuro, lo yacht era stato anche nel Principato di Monaco, città dove spesso risiede il proprietario Bernard Arnault, presidente e amministratore delegato di LVMH, società leader mondiale nella vendita di beni di lusso. Recentemente la rivista Forbes lo ha dichiarato l’uomo più ricco di Francia e lo ha inserito nella top ten mondiale, con un patrimonio netto di 51,7 miliardi di dollari, Symphony inclusa.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019