Tappezza paese con foto intime della ex, 17enne nei guai

Caso di revenge porn nel Salernitano: 17enne ha tappezzato muri della cittadina con le foto un  intime e private della sua ex fidanzatina, appena 13enne, con un messaggio sconcio. Indagine della Polizia Postale e dalla Sezione di Polizia Giudiziaria di Salerno porta ad un’ordinanza cautelare: il giovane è finito in comunità.

È stato spedito in una comunità giudiziaria per minorenni nel giorno della festa della donna, l’8 marzo. Ma di rispetto per le donne evidentemente non ha mai sentito parlare, il 17enne che nel Salernitano ha  tappezzato muri della cittadina con le foto un  intime e private della sua ex fidanzatina, appena 13enne, con un messaggio sconcio. Revenge porn, nient’altro: “per motivi legati a una abietta gelosia”, dicono gli inquirenti, “con il chiaro intento di umiliare e svergognare la ex”, il diciassettenne ha ricoperto i muri delle strade del paese in cui la ragazzina risiede con manifesti con sue foto in una posa sessualmente esplicita, corredata da un’offerta di prestazioni sessuali a pagamento. Sequestrato nella sua abitazione materiale pedopornografico.

Dopo una indagine della Polizia Postale e dalla Sezione di Polizia Giudiziaria della procura per i minorenni di Salerno un’ordinanza cautelare, il gip del tribunale per i minorenni di Salerno, Patrizia Imperato, ha disposto la misura coercitiva del collocamento in comunità nei confronti di un diciassettenne residente nella provincia salernitana. Un episodio di revenge porn, così come previsto dall’articolo 612-ter del codice penale.

©Riproduzione riservata