• Home
  • Sport
  • Cambio allenatore sulla panchina dei delfini: arriva Gennaro Volpe

Cambio allenatore sulla panchina dei delfini: arriva Gennaro Volpe

di Luigi Martino

Tanti i nomi fatti circolare negli ultimi giorni, da Condemi a Serrapede, da Quaglia a Nastri fino a Cerminara, le cui quotazioni erano solite tantissimo nel pomeriggio. Poi il colpo di scena, con l’ufficializzazione di Volpe al termine di una lunga riunione nel corso della quale la dirigenza si è mostrata unanime nella scelta. Soddisfatto il presidente Mauro Inverso che, a nome della società, parla di Volpe come l’uomo ideale “per restituire dignità all’Agropoli calcistica e dal quale far partire un progetto duraturo che possa riportare la squadra ai fasti d’un tempo. Abbiamo deciso di puntare su un allenatore agropolese – continua Inverso –  e Volpe sarà l’elemento fondamentale del progetto iniziato la scorsa estate, che ha previsto la creazione di un’unica società calcistica con la fusione tra U.S.Agropoli e Agropoli Città di Mare”. Inverso descrive Gennaro Volpe, come un “tecnico preparato, che ha già dato tanto a questa squadra prima da calciatore e poi da allenatore. Inoltre negli anni, si è sempre mostrato pronto a caricarsi sulle spalle i problemi dell’U.S.Agropoli ogni qualvolta chiamato in causa”. Scelta dunque, quella di Volpe, dettata non soltanto dalle sue doti tecniche, ma anche da quelle umane. Importanti poi, sono i buoni risultati che il tecnico ha sempre raggiunto con i giovani che, come afferma Inverso, “saranno il futuro dell’Agropoli” La società infatti punterà sempre più sui ragazzi del territorio, e a loro toccherà il compito di portare in alto questa squadra. Gennaro Volpe, già domani sarà al campo “Guariglia” per incontrare i calciatori a sua disposizione e sostenere il primo allenamento. Nel suo staff Ugo Landi, confermato nel ruolo di preparatore dei portieri e Alfonso Vacca che ricoprirà il ruolo di vice-allenatore.

fonte: infoagropoli.it

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019