• Home
  • Politica
  • Blocco studentesco: anno nuovo, vecchi problemi

Blocco studentesco: anno nuovo, vecchi problemi

di Federico Martino

Sono decine gli striscioni affissi all’esterno di licei e istituti superiori di Salerno e Vallo della Lucania dai militanti del Blocco studentesco salernitano contro il caro-libri. “La nostra volontà– afferma la responsabile provinciale del BS Krizia Cracas – è porre fine alla ‘mafia’ delle nuove edizioni che si ripete ogni settembre all’aprirsi del nuovo anno scolastico.”
E’ per questo– prosegue Cracas- che abbiamo sintetizzato il tutto con lo slogan ‘Anno nuovo, vecchi problemi’. Problemi che potrebbero essere risolti per sempre con l’introduzione del libro di testo unico; ovvero la creazione di commissioni di docenti elette direttamente dagli studenti, con il compito di scegliere un’unica edizione per ogni materia, da vendere agli studenti a prezzo di costo, riducendo le spese per le famiglie e abbattendo le speculazioni ai danni dell’istruzione pubblica”. “Nel corso di questi giorni- conclude Cracas – volantineremo fuori le scuole superiori di Salerno e Vallo della Lucania per far conoscere meglio la nostra proposta." 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019