• Home
  • Cronaca
  • La piscina fra lavori interminabili e proteste: un incontro

La piscina fra lavori interminabili e proteste: un incontro

di Giuseppe Galato

Iniziati nel 2002, i lavori per la realizzazione ed il completamento della piscina di Vallo della Lucania non sono mai terminati.

La struttura si presenta ad oggi ancora in stato di cantiere.

L’esopopea che la piscina di Vallo della Lucania sta vivendo può essere così riassunta:

11 gennaio 1990 n. 8 Progetto esecutivo approvato dalla giunta comunale,
Progettisti: Arch. Armando Bellucci e Ing. Luigi Rispoli

18 luglio 2002 rep. 558 Contratto D’appalto
Impresa aggiudicataria: Associazione d’imprese LOMBARDI–AERRE Antonio Romano e figli Nola
Base d’asta 1.238.257,00 € ribasso 25,75% netto 926.055,51 €

Dopo solo alcune proroghe, transazioni e promesse di consegna, siamo arrivati a:

11 luglio 2008 n. 102 la Giunta Comunale con delibera, accetta le modifiche progettuali e proroga
l’ultimazione dei lavori al 28 febbraio 2009, stabilendo una penale del 10%.

15 marzo 2009 ulteriore proroga per ultimazione opera.

3 marzo 2009 prot. 4497 l’impresa giustifica il ritardo e fissa, motu proprio, la consegna dell’opera per il 30 giugno 2009

 

Portavoce della protesta è Antonio D’Agosto, che per l’occasione ha organizzato un incontro previsto per questa mattina alle 10:30 presso l’aula consiliare dell’ex convento dei Domenicani: "Questo incontro sarà il primo di una serie, che vedrà coinvolti i cittadini in un reale percorso partecipativo".

 

All’incontro sono stati invitati:

Luigi Cobellis Sindaco del comune di Vallo della Lucania
Antonio Lombardi Presidente ANCE – Impresa appaltatrice opera
Luca Lombardi Ingegnere Direttore Grandi Opere
Alberto La Gloria Avvocato Amministrativista
Gerardo Russo Giornalista

L’invito è stato esteso anche a:

Marcello Ametrano assessore ai lavori pubblici
Renato Rossi direttore dei lavori
Maurizio De Cesare RUP

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019