Vax Day, Salvini e De Magistris attaccano De Luca: «Toglie vaccino a chi ne aveva più bisogno»

Salvini attacca il governatore De Luca. Polemiche anche da parte del sindaco di Napoli, De Magistris

di Marianna Vallone

Il leader della Lega, Matteo Salvini, attacca il governatore della Campania Vincenzo De Luca che in mattinata si è sottoposto al vaccino anti-Covi al Cotugno di Napoli. «Per esibizionismo il governatore De Luca ha tolto il vaccino a qualcuno che ne aveva più bisogno di lui. Medici, infermieri, personale sanitario, forze dell’ordine e persone fragili meritano rispetto e serietà, non politici stile Marchese del Grillo», ha detto Salvini.

Polemiche anche da parte del sindaco di Napoli Luigi De Magistris: «La salute del Presidente De Luca viene purtroppo prima del popolo campano. Si dovrebbe vergognare e chiedere scusa! Poi verrà, invece, il momento in cui tutti dovremmo vaccinarci e allora sarà giusto che tutti diano l’esempio, a cominciare da chi ricopre incarichi pubblici e istituzionali. Ora non tutti, purtroppo, possono ancora vaccinarsi, mentre De Luca appare come un privilegiato della casta arrogante che abusa strumentalmente, a fini di propaganda, del suo ruolo istituzionale. La sua dose viene purtroppo sottratta a chi opera in prima linea e rischia la vita ogni giorno».

«De Luca non aveva alcun titolo per togliere una fiala a un operatore sanitario eppure lo ha fatto. Senza decenza. Senza rispetto. Ha saltato la fila e si è preso la fiala Nessun presidente di Regione nel V Day si è vaccinato», ha scritto su Twitter l’europarlamentare e dirigente nazionale di Forza Italia, Fulvio Martusciello.

«Delle 720 dosi giunte oggi in Campania per i primi vaccini da inoculare a personale medico in prima linea ed ospiti di RSA spunta a sorpresa il nome di Vincenzo de Luca. – scrive il Meetop Amici di Beppe Grillo Salerno – Non ci risulta che il governatore sia laureato in medicina, né in infermieristica né tantomeno lo abbiamo visto lavorare come OSS, fare tamponi o processarli, né eseguire gli esami TC ai pazienti Covid. Tanto meno risulta essere ospite delle residenze sanitarie. Le dirette facebook ed i monologhi sono sempre stati fatti sapientemente distanti da ammalati ed anche dai tanto odiati giornalisti. Eppure al momento opportuno ha indossato arbitrariamente i panni di “sanitario” per un privilegio che non gli toccava».

Il presidente De Luca si è vaccinato questa mattina intorno alle 11.30 al Cotugno di Napoli, dopo un incontro con la stampa. E’ stato il primo politico a farlo.

©Riproduzione riservata