• Home
  • Eventi
  • Viculi e viculieddi, a Pollica la magia del Natale abbraccia la tradizione

Viculi e viculieddi, a Pollica la magia del Natale abbraccia la tradizione

di Luigi Martino

Nel fitto cartellone natalizio 2018 trova di nuovo spazio l’atteso “Viculi e Viculieddi”, l’evento organizzato dal Comune di Pollica, in collaborazione con la Pro Loco e l’Associazione Viculi e Viculieddi, per celebrare i giorni del solstizio come simbolo di rinascita dell’uomo e della natura.

L’edizione invernale prende il via il 28 Dicembre: i giorni del 28, 29 e 30 dicembre saranno, infatti, l’occasione per riscoprire la serena bellezza di Pollica in una magia di luci, colori e sapori della tradizione. Attraverso tre “quadri” pensati per l’evento – “l’Inverno” nella piazza centrale, “Il Solstizio” e “La vita che rinasce” in due dei vicoli più suggestivi del borgo – si potranno riscoprire i sapori di un tempo, le arti e i saperi della quotidianità pollichese passata e presente.

Con l’idea di rendere omaggio alla notte più lunga dell’anno, suggestivamente simbolo dell’inizio di una nuova vita, i visitatori potranno dedicarsi alla degustazione di squisiti “piatti d’inverno”, pietanze tipiche della cucina contadina alla base della Dieta Mediterraneapatrimonio Unesco, godendo dei momenti teatrali a cura della compagnia Mansarda Teatro dell’Orco diretta da Roberta Sandias.

«Il solstizio come inizio di nuove fioriture, come evento naturale avvolto da miti e leggende” – dichiara il sindaco di Pollica Stefano Pisani – è, per la settima edizione consecutiva, l’occasione per festeggiare il presente restando legati alle proprie radici, l’ appuntamento giusto per dedicarsi alla convivialità tipicamente cilentana anche durante le feste di NataleImperdibile».

Apri la locandina dell’evento:

Info: https://www.facebook.com/comunedipollica http://www.pollica.gov.it

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019