A Sala Consilina in campo “Pane, amore e…sport”

| di
A Sala Consilina in campo “Pane, amore e…sport”

Intanto la società cara al presidente Virginio Petrarca, proprio in occasione della gara casalinga di domenica, giorno di San Valentino, ha pensato di celebrare la festa degli innamorati con la singolare iniziativa denominata: “Mille cuori di pane per San Valentino”. Si tratta di un appuntamento a scopo benefico con cui si raccoglieranno dei fondi a favore dei ragazzi disabili dell’associazione “Una Speranza Onlus”. A fine gara  saranno distribuiti, a tutte le coppie presenti al Palapozzillo, mille panini di “pan zucca”, un pane speciale che sarà realizzato dalle sapienti mani dei panettieri della Goldenbread che, per l’occasione, si faranno aiutare dalle atlete della Puntotel le quali, per un giorno, vestiranno i panni, appunto, di panettiere. “Invitiamo tutti gli innamorati del Vallo di Diano, dice capitan Troiano, a venire alla partita. Sarà una festa dedicata agli innamorati nel corso della quale, sicuramente, prevarrà anche l’amore verso il prossimo. Con un piccolo contribuito aiuteremo i nostri amici di “Una Speranza Onlus””. Insomma ancora una volta le atlete dell’Antares, oltre ad essere protagoniste nello sport, si rendono promotrici di un’iniziativa di solidarietà che merita davvero di essere condivisa da tutti nel Vallo di Diano, appassionati e non del volley. Intanto, ritornando al volley giocato, c’è da dire che  la Puntotel, alla diciottesima giornata, pur con una partita in meno, resta in testa alla classifica con tre punti di vantaggio sulla seconda, il Divino Amore Roma, che ha perso, sinora, tre incontri, mentre Sala Consilina, come già detto, è ancora imbattuta con undici vittorie, ottenute per 3 a 0, una per 3 a 1 e quattro per tre set a due. Un ruolino di marcia perfetto quello delle ragazze dell’Antares che si accingono ad affrontare una serie di incontri, a cominciare da domenica prossima, ricchi di insidie. La Puntotel è la squadra da battere e, quindi, le avversarie di turno, al cospetto della capolista, giocano al massimo delle proprie forze per fare bella figura. “Siamo in testa alla classifica, dice il direttore sportivo, Maurizio Menafra, ed è naturale che tutte le nostre avversarie si carichino al massimo quando giocano contro di noi. Dal canto nostro, siamo consapevoli che dobbiamo fare ancora tanta strada prima di poterci rilassare. Dobbiamo giocare altri dodici incontri, il campionato è davvero lungo”.


©Riproduzione riservata