• Home
  • Eventi
  • Web contest Cial, 90 scuole della Provincia di Salerno si sfidano sui temi ambientali

Web contest Cial, 90 scuole della Provincia di Salerno si sfidano sui temi ambientali

di Luigi Martino

Parte il concorso online organizzato da CIAL-Consorzio Nazionale Imballaggi Alluminio attraverso il portale Generazione Alpha – ALU Experience.

L’importanza della raccolta differenziata e del riciclo dell’alluminio (materiale riciclabile al 100% e infinite volte) alla base di un percorso educativo per stimolare le buone pratiche ambientali.

Sono 90 le scuole (primarie e secondarie di primo grado) coinvolte nella Provincia di Salerno.

Milano, 20 settembre 2021 – Ben 90 scuole primarie e secondarie di primo grado della Provincia di Salerno partecipano al contest ALU Experience promosso da CIAL – Consorzio Nazionale Imballaggi Alluminio in collaborazione con il Comune di Salerno e con Salerno Pulita,l’azienda che sul territorio si occupa di gestire i rifiuti urbani e la raccolta differenziata. 

Un appassionante gioco online a cui si accede tramite il sito www.generazionealpha.itrealizzato da CIAL con il supporto di La Fabbrica, agenzia attiva da oltre 35 anni e leader nell’ideazione e nello sviluppo di percorsi di comunicazione educativa e formativa. Estesa anche ad altre 9 Province, l’iniziativa coinvolge complessivamente 550 istituti scolastici. 

E così, da oggi fino al 15 dicembre, saranno davvero tanti i giovanissimi studenti che – guidati dai loro insegnanti – si sfideranno nel superare alcune ‘escape room’ e nel risolvere quesiti dai risvolti decisamente ‘green’ studiando e mettendo a frutto il materiale a disposizione sul portale e riguardante la raccolta differenziata e il riciclo dell’alluminio. Contest e portale nascono infatti con l’obiettivo di stimolare le buone pratiche ambientali e di guidare i ragazzi lungo un percorso di Educazione Civica, originale e divertente, teso anche a valorizzare i principi dell’Agenda 2030 dell’ONU (a cominciare dal Global Goal numero 12 ‘Consumo e produzione responsabili’).

La fascia d’età di riferimento è quella dei 6-13enni, ovvero la ‘nuovissima’ generazione Alpha che, nata dopo il 2008, ha grande confidenza con web, tablet e smartphone. Ad aiutare gli studenti ad orientarsi nel contest sono stati chiamati tre giovani ambassador che, attraverso frizzanti video-pillole illustrano il progetto e le semplici regole di partecipazione.

“Non è solo un gioco: riuscire a sensibilizzare le nuove generazioni sui grandi temi connessi alla necessità di uno sviluppo equo e sostenibile e di un utilizzo consapevole delle risorse significa contribuire a far crescere negli adulti di domani i valori ormai inderogabili del rispetto dell’ambiente.” dichiara Giuseppina Carnimeo, Direttore Generale CIAL.

Onore al merito – Come per ogni concorso che si rispetti, sono previsti anche premi per primi classificati. Alle scuole vincitrici di ogni Provincia verrà infatti consegnato un voucher da spendere per l’acquisto di materiale ludico/didattico. 

  • 1a classificato: bonus da euro 500 
  • due sorteggi fra i migliori piazzamenti: bonus da euro 200 
  • un sorteggio fra tutti i partecipanti: bonus da euro 100

—————————————————————————————————————————————-

*Le 10 Province di riferimento: Firenze (65 scuole) – Latina (45 scuole) – Livorno (25 scuole) – Lucca (35 scuole) – Parma (35 scuole) – Pavia (50 scuole) – Reggio Emilia (45 scuole) – Salerno (90 scuole) – Taranto (50 scuole) – Torino (110 scuole).

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

AL 100% responsabile – Leggero, per niente inquinante, riutilizzabile al 100% e per infinite volte. Robusto ma duttile, resistente ma malleabile, bello a vedersi e durevole nel tempo… l’alluminio è utilizzato oggi in svariati ambiti per la produzione di milioni di prodotti e di svariate tipologie di packaging/imballaggi. Queste sue caratteristiche intrinseche lo rendono un alleato fondamentale per modelli sostenibili di produzione e di consumo improntati su un utilizzo efficiente delle risorse naturali. Proprio così, l’alluminio è a tutti gli effetti un materiale ‘permanente’. Basti pensare che oltre il 75% di quanto ne è stato da sempre prodotto è tutt’ora in circolazione. E questo grazie alla sua capacità di non disperdere mai, anno dopo anno, riciclo dopo riciclo, nessuna delle sue proprietà originali.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

CIAL – Consorzio Nazionale Imballaggi Alluminio nasce nel 1997 con il compito di avviare a riciclo e recupero gli imballaggi di alluminio, alla fine del loro ciclo di vita, provenienti dalla raccolta differenziata fatta dai Comuni, contribuendo così al recupero di una preziosa materia prima, evitando sprechi e salvaguardando l’ambiente. Lattine per bevande, scatolette, vaschette, bombolette e foglio sottile in alluminio diventano, quindi, risorse fondamentali e imprescindibili per una crescita economica sostenibile e pulita, proprio come l’industria italiana del riciclo, tra le prime al Mondo per le importanti performance ambientali che riesce a esprimere. È per il rispetto dell’ambiente, per l’eliminazione delle discariche e per la valorizzazione economica di risorse riutilizzabili che CIAL opera da oltre 20 anni nel nostro Paese – per nome e per conto delle imprese consorziate (produttori e utilizzatori di imballaggi in alluminio e riciclatori e recuperatori) – promuovendo la raccolta e il recupero e sensibilizzando milioni di cittadini con la collaborazione delle pubbliche amministrazioni.

 – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Ufficio Stampa: 

Take–Cantiere di Comunicazione – Francesco Pieri – 3485591423 – f.pieri@cantieredicomunicazione.com

Per ulteriori informazioni: 

Stefano Stellini – Relazioni Esterne CIAL – 3355329023 – s.stellini@cial.it

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019