Maltempo, ancora le piogge su Cilento e Valdiano e da lunedì arriverà il freddo

Il vortice ciclonico originatosi in prossimità della Corsica, a causa della discesa di aria fredda dal nord Europa, dopo aver prodotto importanti precipitazioni su tutta la nostra regione, nei prossimi giorni andrà attenuandosi. Tuttavia l’instabilità non cesserà del tutto e nelle giornate di sabato e domenica avremo ancora precipitazioni a carattere sparso e di moderata intensità.

In particolare nelle giornate di sabato si registrerà cielo irregolarmente nuvoloso con addensamenti associati a brevi precipitazioni. Qualche debole nevicata sarà possibile in appennino al di sopra dei 1400-1500 metri. Nel corso della giornata non mancheranno schiarite anche ampie. Temperature stazionarie su valori in linea con la media del periodo. Venti deboli occidentali con residui rinforzi durante i rovesci. Mare poco mosso o mosso. Per la giornata di domenica avremo alternanza di schiarite e annuvolamenti con rischio ancora di precipitazioni più probabili nelle aree meridionali della nostra regione. Temperature stazionarie con tendenza a diminuire dalla serata. Venti deboli occidentali tendenti a rinforzare dal pomeriggio. In serata è previsto l’arrivo di una nuova perturbazione che sarà seguita da aria piuttosto fredda. Le condizioni, pertanto, peggioreranno nuovamente con piogge ed occasionali temporali specie durante la notte. A causa dell’ingresso di aria fredda il limite della quota neve calerà drasticamente fino a raggiungere entro le prime ore di lunedì gli 800 metri di quota. Sarà l’inizio di un lungo periodo piuttosto freddo con valori termici al di sotto della media stagionale specialmente nei valori minimi. 

Numerosi i danni causati dalmaltempo in questi ultimi giorni. Paura nel comune di Capaccio – Paestum a causa dell’esondazione del Sele nel tratto di Ponte Barizzo località Isca Tonda dove si sono registrati allagamenti e disagi per i residenti. Disagi anche ad Altavilla Silentina a causa dello straripamento del fiume Calore. Il fiume, infatti, ha rotto gli argini inondando i campi presso Castelluccio sino a Ponte Calore. Anche nel comprensorio del Valdiano numerosi i disagi a causa del forte vento che ha divenlto cornicioni e cartelli stradali.

In collaborazione col Metereologo Giuseppe Stabile

Foto Luigi Martino – Giuseppe Stabile

©Riproduzione riservata