Sanza.”Un il rilancio dei Parchi” in memoria di Angelo

Infante viaggi

A Sanza il 5 settembre 2011, in ricordo dell’azione e dell’opera di Angelo Vassallo, si terrà alle 18,30, la presentazione del volume “Per il Rilancio dei Parchi”.

Per riflettere su una nuova stagione della aree protette nella quale il patrimonio di cultura e natura della nostra nazione possa rappresentare il paradigma di una nuova economia.

Gli ecosistemi sostengono la vita e l’attività umana nel loro complesso.

Le aree protette sono i serbatoi di beni e servizi vitali per il benessere e lo sviluppo economico e sociale.

I benefici degli ecosistemi comprendono in particolare cibo, acqua, legname, purificazione dell’aria, formazione del suolo e impollinazione, tutte componenti prodotte e tutelate dai parchi e dalle aree naturali del Paese.

Nel passato, le società non sono riuscite a valutare l’importanza degli ecosistemi, che sono stati spesso ritenuti un bene di tutti e il cui valore è stato di conseguenza sottostimato.

Il valore del patrimonio e l’impresa verde saranno oggetto dell’incontro per dare nuovi stimoli e una rinnovata linfa vitale ai parchi a partire dal Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

“Senza le aree protette, ed i loro servizi ecosistemici, l’Europa sarebbe notevolmente più povera”.

Nonostante ciò, le decisioni dei governi in molti paesi europei comportano la potenziale marginalizzazione di questi beni naturali, attraverso tagli significativi dei fondi destinati alla gestione delle aree protette.

Questa scarsità di investimenti danneggia seriamente la capacità delle aree protette di garantire in modo adeguato il valore delle risorse naturali, di sostenere le economie e di fornire i benefici eco sistemici necessari alla società.

  • Vea ricambi Bellizzi

Queste decisioni dei governi contraddicono nettamente le posizioni e gli approcci del dibattito politico in corso per la definizione di una nuova strategia internazionale di difesa della biodiversità, tra questi:

Il rapporto TEEB, rivolgendosi ai decisori politici, rileva l’urgenza di garantire un supporto attivo per la gestione della biodiversità, considerando che “qualsiasi attività economica e la maggior parte del benessere umano, sia in un contesto urbano o non urbano, sono basate su un ambiente sano e funzionale.

I valori multipli e complessi della natura hanno un diretto impatto economico sul benessere umano e sulla spesa pubblica, sia a livello locale sia a livello nazionale”.

I decisori e la popolazione nel suo complesso devono acquisire una maggiore consapevolezza del valore economico dei beni e servizi eco sistemici.

Se non si agisce ora per arrestare il declino, il prezzo che l’umanità pagherà in futuro sarà elevato.

La presentazione del libro avrà luogo alle ore 18,30 a cura dell’ associazione italiana Comuni dei Parchi del Coordinamento dei presidenti dei Parchi della Campania, del Comitato per la Tutela dell’Ambiente e del Territorio COPAT e della scuola di Alta Formazione per la P.A. delle Aree Protette (HISPA).

I saluti saranno affidati a:  Antonio Peluso sindaco di Sanza, Vittorio Esposito CD Parco del Cilento e Vallo Diano

Interverranno: Gino Marotta direttore Ass. Comuni dei Parchi, Domenico Nicoletti Università di Salerno, Giancarlo Priante presidente COPAT, presidenti dei Parchi Regionali.

Concluderanno: Donato Pica e Dario Barbirotti consiglieri Regionali, Eva Longo v.presidente Commissione Ambiente Regione Campania.

Modera: Lorenzo Peluso

assicurazioni assitur