• Home
  • Cronaca
  • Ipotesi soppressione Tribunale di Sala Consilina

Ipotesi soppressione Tribunale di Sala Consilina

di Federico Martino

“Il Tribunale di Sala Consilina è un presidio di legalità insostituibile per il territorio a sud della provincia di Salerno – dichiara il consigliere regionale Donato Pica che in una missiva ai parlamentari campani chiede la mobilitazione degli stessi al fine di introdurre una deroga alla Legge finanziaria dello Stato che ha previsto tale norma. “Allo stato delel cose più che parlare di Commissioni e tavoli tecnici, dobbiamo parlare di interventi concreti sul Governo nazionale, unendo le forze e cercando di far comprendere le giuste motivazioni a sostegno del mantenimento di un presidio di assoluta valenza per il territorio a sud di Salerno” aggiunge Pica. “L’esigenza di razionalizzare la spesa pubblica non può essere un motivo valido per eliminare nei territori periferici presidi giudiziari di primaria importanza – continua ancora Pica – occorre fare un passo indietro e trovare altre soluzioni al fine di recuperare risorse utili ed importanti senza però arrecare ulteriori disservizi alle popolazioni in aree decentrate. Credo che in questo momento – conclude Pica – troppi soggetti cerchino di cavalcare l’onda senza però individuare il doveroso percorso di unità territoriale che prescinde dalle logiche politiche e partitiche. Ora occorre che tutti insieme, attraverso azioni congiunte e concertate, si lavori per lo stesso obiettivo, ossia salvaguardare il Tribunale di Sala Consilina. Una realtà, come quella del comprensorio Vallo di Diano e Golfo di Policastro, non può prescindere dall’avere sul proprio territorio una sede giudiziaria, basti pensare che stiamo parlando di un’area compresa tra tre regioni, con un grosso rischio di infiltrazione malavitosa e con frequenti episodi di criminalità” conclude Pica.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019