Marina di Camerota. Un’allegra giornata al mare

Giunge in redazione la mail di alcuni lettori di Vallo della Lucania che, arrivati a Marina di Camerota, per un bagno sulla spiaggia “Mingardo” hanno avuto una sorpresa a dir poco sconcertante. Parcheggio su prenotazione su di una strada Provinciale, la domanda è “Chi ha dato i permessi necessari al lido “il Viottolo” per potersi fittare ombrellone, sdraio e…posto auto?”. E la chiamano Estate…
“Gentile redazione giornaledelcilento.it,
Io e un gruppo di amici decidiamo di andare al mare. Giornata calda, perfetta da trascorre sulla spiaggia accarezzati dalla brezza marina. Siamo tutti di Vallo della Lucania, quindi dobbiamo decidere una meta e optiamo per lo spiaggione del Mingardo a Marina di Camerota. Ci infiliamo nelle macchine (siamo un bel gruppo) e partiamo consapevoli di non trovare spiagge deserte e spazi comodi dove parcheggiare agevolmente..del resto siamo nella settimana di Ferragosto e se non c’è gente ora, quando? Quello che non ci aspettavamo era di trovare una strana organizzazione, per me una vera novità e cioè il parcheggio su prenotazione. Tento di spiegarmi. Una parte della strada che fronteggia la pineta del Mingardo, quella appoggiata al costone, per intenderci, era stata riservata ai parcheggi a pagamento e fin qui niente di strano, anzi, la cosa strana, anzi bizzarra è che il parcheggio in questione poteva essere occupato non pagando il relativo scontrino, ma solo se si erano presi accordi, se si era prenotato, appunto, ombrellone e sdraio presso il lido di riferimento, in questo caso ‘il Viottolo’, altrimenti niente posto, potessi stare lì ad aspettare tutto il giorno. Ora io mi chiedo: come è possibile che un lido occupi come parcheggio di sua pertinenza un pezzo di strada pubblica? ( in questo caso mi risulta strada provinciale) Chi glielo ha concesso? E’ possibile ottenere una simile licenza di concessione? ESISTE una tale licenza di concessione? E’ sempre e comunque lecito cercare di fare cassa sulla pelle dei turisti?
Ovviamente non siamo più tornati a fare il bagno sullo splendido spiaggione del Mingardo.

Ida Isaia, Emilio Conti, Patrizia Nicoletti ecc.”

Riproduzione riservata ©