• Home
  • Cronaca
  • Longevità, 801 gli ultracentenari in Campania: il 79,8 per cento sono donne. Ecco le statistiche

Longevità, 801 gli ultracentenari in Campania: il 79,8 per cento sono donne. Ecco le statistiche

di Marianna Vallone

In Campania risiedono 801 ultracentenari con una forte percentuale di donne. E’ il dato emerso dal 15esimo censimento della popolazione realizzato dall’Istat e presentato a fine gennaio nella sede della prefettura di Napoli. La rilevazione evidenzia che la popolazione di ultracentenari è costituita per il 79,8 per cento da donne e che la maggiore incidenza si registra nella provincia di Avellino.

La nostra, quindi, è una regione che invecchia sempre di più. Percentuali molto alte di anziani sul totale di popolazione si trovano anche nelle province di Benevento, Napoli e Salerno.

Anziani. Dal 2001 al 2011 la percentuale di popolazione di 65 anni e più è passata dal 14,3 per cento (812.847 persone) al 16,5 per cento (950.055 persone) del totale. Anche glili ultraottantenni incrementano il loro peso sul totale della popolazione residente (dal 2,8 per cento del 2001 al 4,4 per cento del 2011). L’aumento è particolarmente marcato nelle province di Caserta e Salerno (+64,6% e 64,2% rispettivamente) ma è significativo anche nella province di Napoli (+54,6%), Benevento (+47,5%) e Avellino (+47,4%).

Le persone di 100 anni e più, al 9 ottobre del 2011, sono 801, con una percentuale di donne pari all’79,8 per cento. La provincia di Avellino è quella con la maggiore incidenza, seguita dalla provincia di Benevento e da quella di Salerno. In provincia di Napoli sono stati censite 293 persone con 100 anni e più, pari all’1 per cento della popolazione residente. Nel comune capoluogo risultano residenti 145 ultracentenari, di cui 120 donne e 25 uomini.

La zona più popolata della Campania, sempre secondo il censimento dell’Istat, resta quella di Napoli, dove vive più della metà dell’intera popolazione regionale, con una densità che nel comune di Portici supera i 12.300 abitanti per chilometro quadrato. In costante aumento anche il numero di immigrati.

Tra i dati estrapolati dal dossier dell’Istat la popolazione regionale risulta in aumento, sì, ma solo grazie agli stranieri che sfiorano quota 150mila. Nel corso dell’ultimo decennio la popolazione straniera residente in Campania è più che triplicata, passando da 40.430 a 149.761, con una crescita pari al 270,4%. Uno straniero su due risiede nella provincia di Napoli (47,6 per cento), il 22,6% in quella di Salerno; seguono Caserta (19,8per cento), Avellino (6,3per cento) e Benevento (3,8 per cento).

Nel Cilento il comune più piccolo. A Salerno e ad Avellino si concentrano i comuni più piccoli, primato per Valle dell’Angelo nel Cilento con 280 residenti, seguito da Petruro Irpino, in provincia di Avellino con 341, Serramezzana in provincia di Salerno con 347, Cairano (provincia di Avellino, 348) e Romagnano al Monte con 391.

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019