• Home
  • Cultura
  • Esce nei cinema ‘Zio Angelo e i tempi moderni’: film girato tra Vallo di Diano e Basilicata

Esce nei cinema ‘Zio Angelo e i tempi moderni’: film girato tra Vallo di Diano e Basilicata

di Marianna Vallone

Sarà nelle sale del Family Cinema di Polla dal prossimo 6 febbraio. E’ la storia di ‘Zio Angelo e i tempi moderni’ che si concentra su personaggi che vivono a Brienza e nelle aree limitrofe, tra il Vallo di Diano e Salerno: il protagonista è «zio Angelo» Lopardo, classe 1926, un anziano che si è prestato con passione alle riprese e guarda con stupore le nuove pale eoliche che spuntano dalla sua terra. Sono il segno della modernità che si impone, e che si impossessa della vita dei suoi compaesani attraverso i telefonini, il digitale terrestre e internet.

Racconta la «modernità» vista con gli occhi di un ottantenne, nato e cresciuto in un piccolo paese di montagna, e raccontata in modo ironico da Daniele Chiariello, regista di Buccino. Il film inizialmente doveva essere un cortometraggio ma è stato trasformato in un film, anche grazie all’entusiasmo del protagonista. E’ prodotto dalla Zork digital planet, di cui lo stesso Chiariello è titolare, ed è distribuito dalla Cinemò. Uno spaccato di mezzogiorno che sarà nelle sale dal 6 febbraio. «E’ lo specchio di una società in estinzione – ha detto Chiariello – È un film che appartiene al patrimonio culturale regionale, ma anche nazionale ed europeo, e zio Angelo ricorda i nostri nonni».

Il protagonista Angelo Lopardo, nato nel 1926 a Brienza, è un personaggio carismatico e in eguale misura il depositario di un sapere e di una storia che appartiene a un’intera cultura. E’ stato la fonte orale e vivente per l’antropologo Francesco Marano, dell’università della Basilicata, prima nel suo libro ‘Etnografia con una persona’ poi nel documentario etnografico ‘Cara pianta d’oliva’ presentato in vari festival internazionali. In questa pellicola Angelo Lopardo riesce a regalare dei momenti divero cinema, non si lascia intimidire dalla macchina da presa e sorprende per le sue innate doti d’attore. Se il film è stato premiato da Renzo Rossellini (Premio Roberto Rossellini 2012, come un film «frizzante e di grande ironia») è merito anche della sua recitazione.

Dove sarà proiettato Cinema Ranieri Tito (Pz) dal 6 Febbraio 2014, Cinema Family Polla (Sa) dal 6 febbraio 2014, Cinema Teatro Italia Eboli (Sa) dal 6 Febbraio 2014, Cinema Micron Vallo Scalo (Sa) dal 6 Febbraio 2014, Cinema Teatro Columbia Francavilla in Sinni (Pz) dal 6 Febbraio 2014

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019