Scario, 53 ville abusive sulla costa: oltre cento gli indagati

Costruzioni realizzate in un territorio privo di strumenti urbanistici, questa l’accusa più grave indirizzata alle 112 persone denunciate all’autorità giudiziaria questa mattina nel golfo di Policastro.

IL blitz dei cc – 53 ville sequestrate costruite nel territorio di San Giovanni a Piro, 112 persone denunciate e un valore stimato intorno ai dodici milioni di euro: ecco il bilancio del blitz portato a termine dai carabinieri di Sapri, coordinati dalla Procura di Vallo della Lucania. Le indagini avviate nel novembre del 2011 hanno portato alla scoperta di una lottizzazione abusiva in località Valle di Natale, nella frazione costiera di Scario nel comune di San Giovanni a Piro, dove sono state edificate 53 unità immobiliari, tra abitazioni e lussuose ville per vacanze, su una superficie di circa 4’500metri quadrati. Il boom di abusi edilizi era stato fotografato nell’ultimo rapporto di Ecomafia di Legambiente e presentato solo due giorni fa.

Il sostituto procuratore della Repubblica, Alfredo Greco, ha emesso gli avvisi di garanzia per il reato di lottizzazione abusiva.

Oltre 100 indagati – Tutte le persone coinvolte, per lo più proprietari, progettisti, direttore dei lavori e responsabili delle ditte esecutrici delle opere, avevano realizzato le 53 ville in un territorio privo di strumenti urbanistici, frazionando in più lotti un’originaria particella. Inoltre erano state aumentate le volumetrie dei beni su terreni privi delle caratteristiche necessarie, modificando la destinazione d’uso degli immobili. Le persone indagate sono quasi tutte residenti nella provincia di Salerno e nel napoletano, mentre gli immobili finiti sotto sequestro dovevano essere le dimore per le vacanze estive, anche se qualcuno di loro aveva già deciso di trasferirsi per tutto l’anno.

©Riproduzione riservata