• Home
  • Cronaca
  • Solofra, ladri in trasferta tentano di svaligiare farmacia ospedale: tre cilentani nei guai

Solofra, ladri in trasferta tentano di svaligiare farmacia ospedale: tre cilentani nei guai

di Luigi Martino

Tre ladri cilentani in trasferta sono stati bloccati e arrestati dai carabinieri. E’ successo a Solofra, in provincia di Avellino, dove i malviventi avevano intenzione di svaligiare la farmacia dell’ospedale ‘Landolfi’. Sono stati tutti sorpresi in flagranza di reato e dovranno rispondere davanti al gip nel rito per direttissima.

Il fatto La banda, nel giorno dell’Epifania, si è introdotta all’interno del presidio avellinese pensando, forse, di passare inosservata perchè si trattasse di un giorno festivo e quindi il personale era in ferie. I ladri hanno tentato in un primo momento di entrare dalla porta principale della farmacia, ma il tentativo è fallito. I tre cilentani non si sono dati per vinti e hanno raggiunto la porta posteriore. Qui, però, sono stati notati da una guardia giurata della società Cosmopol, in servizio di pattugliamento.

L’arresto L’agente ha avvisato la centrale dell’istituto di vigilanza senza che i malviventi se ne accorgessero. Dopo pochi minuti sul posto è giunta una pattuglia della Cosmopol e i carabinieri della locale stazione. I militari hanno bloccato i tre malfattori,  uno dei quali era appostato in un’auto pronto a fuggire con la refurtiva insieme ai complici. Si tratta di D.L.F., 46 anni di Agropoli, L.P., 20 anni di Giungano, e N.L., 19 anni di Capaccio. I tre saranno giudicati con il rito direttissimo nelle aule del tribunale di Avellino.

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019