‘La croce ritrovata’ di Teggiano incanta il pubblico di appassionati

Infante viaggi

Si è conclusa nei giorni scorsi, con un grande successo di pubblico e dopo tre mesi d’esposizione, la mostra dal titolo “La Croce Ritrovata”, allestita nel Museo diocesano di Teggiano e inaugurata lo scorso 3 agosto. Protagonista dell’allestimento l’arte sacra: il corpus della mostra, infatti, è stato composto da una ventina di opere dal 13esimo al 19esimo secolo. Una raccolta di preziose crocifissioni della diocesi e delle chiese della zona. Le opere più importanti sono tre crocifissi, restaurati di recente, in muratura e stucco policromo. Altre invece sono in pietra, legno e avorio. Tra i pezzi che hanno attirato l’attenzione degli appassionati c’è un cristo in avorio proveniente da Policastro. «La croce per il nostro territorio –  ha commentato il vescovo della diocesi di Teggiano Policastro, Antonio De Luca – ha sempre rappresentato l’espressione di un sussulto umano e cristiano, un nuovo umanesimo. Ecco perché questa raccolta è anche, ma non solo, un gesto di grande soddisfazione spirituale».

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur