Va al Comune per chiedere lavoro, picchia un vigile e spacca tutto: fermato un 40enne

Un uomo di circa 40 anni di Sala Consilina, ieri mattina si è recato al Comune per chiedere un lavoro. Avrebbe riferito di essere disperato, di non avere soldi e di non essere in grado di arrivare a fine mese. I presenti gli hanno spiegato che la situazione non è semplice, un lavoro non si trova così da oggi al domani e, hanno sottolineato dal Municipio, questa «non è un’agenzia di collocamento». Il 40enne è andato su tutte le furie. Ha iniziato a prendere a calci l’arredamento. Ha distrutto alcuni mobiletti e una porta, poi si è gettato contro un vigile che ha tentato di fermarlo. L’agente ha riportato ferite ed escoriazioni ed è stato accompagnato in ospedale. Ne avrà per almeno 10 giorni. Il sindaco, amareggiato, ha spiegato i fatti alle emittenti televisive locali: «Non è possibile che nel 2015 accadano questi episodi – afferma Cavallone – non è possibile che chi lavora al mio fianco deve assistere a determinate scene». Il sindaco e il vicesindaco hanno presentato denuncia. Le indagini dei carabinieri vanno avanti con il massimo riserbo.

©Riproduzione riservata