In piazza contro il degrado urbano, torna anche quest’anno ‘Puliamo il mondo’ di Legambiente: migliaia di adesione in Cilento

Mancano meno di due settimane dall’appuntamento con ‘Puliamo il mondo’, la giornata internazionale di volontariato ambientale targata Legambiente in collaborazione con la Rai. In Campania sono più di 150 le aree che saranno ripulite da oltre 10.000 volontari, che venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 settembre si mobiliteranno per la giornata di impegno ambientale che si svolge nel nostro paese. Da Salerno a Napoli, dal Parco nazionale del Vesuvio a quello del Cilento e Valle di Diano e Alburni, da agro aversano all’Agro nocerino sarnese saranno centinaia di migliaia i cittadini che scenderanno in piazza per recuperare aree degradate, per restituire alla pubblica fruizione zone abbandonate. Tutti in piazza contro il degrado urbano per liberare dai rifiuti e dall’indifferenza i centri storici e le periferie delle nostre città. La provincia di Salerno è leader regionale per numero di adesioni: oltre il 40% in Campania riguardano i comuni del salernitano.

«Il gran numero di adesioni che stiamo raccogliendo – ha dichiarato Michele Buonomo, presidente regionale di Legambiente – è un’importante conferma della voglia crescente di partecipazione. Nella tre giorni di grande pulizie vogliamo mettere in mostra la parte migliore della nostra regione: la bellezza dei luoghi e l’amore dei cittadini per il proprio territorio che combattono il degrado rimboccandosi le mani, e la passione di tanti imprenditori onesti che con professionalità ed idee innovative e sbocchi occupazionali dimostrano di amare il territorio e promuoverlo con azioni concrete». «Una bellezza, quella dei luoghi e del patrimonio ambientale-storico-culturale, troppo spesso dimenticata e non tutelata a dovere. Il volontariato – conclude Buonomo – è un’immensa ricchezza, una risorsa importante per l’intera comunità e siamo convinti che la coesione sociale, la bellezza dei luoghi e la qualità ambientale siano le chiavi vincenti per portare il Paese fuori dalla crisi e rilanciare l’economia».

Alla campagna possono dare la loro adesione amministrazioni comunali, associazioni, aziende, comitati di quartiere ma anche singoli cittadini. Per aderire alla campagna è necessario compilare la scheda di adesione in formato cartaceo o elettronico tramite il sito internet, ed inviarla al coordinamento nazionale di Puliamo il mondo entro il 14 settembre 2015.

©Riproduzione riservata