Vetrina dell’editoria del sud, sabato 12 luglio l’inaugurazione della Rassegna a Santa Maria di Castellabate

In un clima di grande fermento di incontri culturali, Castellabate respira il profumo del Libro per il ventiquattresimo anno consecutivo per la ‘festa’ dell’Editoria del Sud.

Così la Rassegna editoriale estiva ‘Libri Meridionali – Vetrina dell’Editoria del Sud’ apre per 45 giorni a S. Maria di Castellabate nella nuova e prestigiosa location del Complesso Ricettivo di Santa Scolastica. L’inaugurazione della XXIV Edizione si terrà sabato 12 luglio alle ore 21 e proseguirà per tutta l’estate fino al 24 agosto. Nel moderno complesso turistico, che ricalca un’antica struttura conventuale, si animeranno incontri e dibattiti con presentazione di libri ogni sera, incontri con l’autore e le case editrici.

Sono previsti interventi e premiazioni a scrittori, uomini di cultura e a case editrici. Ideatore e Direttore culturale della Rassegna l’instancabile professore Gennaro Malzone che per 23 anni ha diretto e condotto questa pagina di cultura sul territorio, facendo guadagnare a Castellabate l’appellativo di ‘Cittadelle del Libro’. Con i migliori auspici e 53 case editrici di tutta l’Italia meridionale, inizia il “festival” della piccola e media editoria che da oltre venti anni anima per tutta l’alta stagione turistica le sere culturali in questa ‘sponda Virgiliana’.

 Come sostiene il professore Malzone, che è l’anima ed il curatore della rassegna editoriale, fra l’altro autore di numerose pubblicazioni storiche. Lo scopo promotore della stessa è di incentivare la ricerca della cultura meridionale, di promuovere la bellezza e l’amore verso il territorio regionale ed in particolare del Cilento. Alla serata di inaugurazione interverranno il sindaco Costabile Spinelli, l’assessore alla cultura Luisa Maiuri, Amedeo La Greca, direttore del Centro di Promozione Culturale per il Cilento, il commissario dell’EPT di Salerno Angela Pace.

 Durante il corso della cerimonia di apertura saranno consegnati dei riconoscimenti alla giornalista Piera Carlomagno, al periodico di informazione “Il Brigante” ed ancora il Premio allo scrittore Nicola Oddati, alla casa Editrice Colonnese, mentre uno speciale sarà consegnato a Maurizio Gemma, direttore della Film Commission Italiana. 

Seguiranno ogni sera spettacoli teatrali, musica dal vivo e degustazione di prodotti enogastronomici locali.  Così, con un programma folto di appuntamenti, la Rassegna del libro anche in questa XXIV edizione sarà un crogiuolo di incontri e di presenze eccezionali dove innumerevoli uomini di cultura si daranno appuntamento per confronti  e scambi di idee. In questi incontri emergeranno sicuramente nuove strategie di mercato per le piccole case editrici per far fronte alla flessione della carta stampata ed alla produzione di limitate tirature editoriali.

Cosciente di questo ed innamorato del ‘profumo della carta stampata’, l’ideatore Gennaro Malzone ed il gruppo promotore sostengono la massima: ‘La conoscenza dei libri è un obbligo morale, ignorali è peggio de peccato’- Anacoreta Greco del IX secolo.     

©Riproduzione riservata
Clicca qui per mettere ‘Mi piace’ sulla nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter