‘ViviamoCilento’ saluta l’estate con Roy Paci

Nei luoghi del mito ci si prepara per l’ultimo weekend di ‘Viviamocilento: musica, sentieri, sapori’, che dal 12 al 14 settembre animerà la costa cilentana ed in particolare il comune di Pollica.

Un fine settimana ricco di sorprese per scoprire con ‘lentezza’ questo vasto, stupendo territorio ancora incontaminato a sud di Salerno, all’insegna di un rapporto autentico tra uomo e natura con visite guidate all’area archeologica di Velia, culla del pensiero filosofico occidentale con la famosa ‘Scuola eleatica’ (Parmenide, Zenone); al ‘Museo vivo del mare’ di Pioppi (frazione di Pollica), dove nello splendido Palazzo Vinciprova si potranno ammirare dieci tipici habitat marini del Cilento; al ‘Museo vivente della Dieta Mediterranea’, dedicato al medico epidemiologo americano Ancel Keys, che è riuscito a dimostrare con anni di studio e di osservazione diretta, le qualità benefiche dell’alimentazione locale sulle malattie cardiovascolari e sulla longevità.

Con ‘viviamocilento’ il piccolo borgo di Pollica, guidato dal sindaco Stefano Pisani, apre le porte agli amanti della natura, della cucina e del cibo, in una parola del ‘buon vivere’: cui andrà ad aggiungersi musica di qualità ospitando artisti di fama internazionale del calibro di Raphael Gualazzi e Roy Paci. Sono loro i protagonisti dell’imperdibile ‘goodbye summer’ che chiuderà questa terza edizione del festival.

ROY PACI Detto Roy (Augusta, 16 settembre 1969), è cantautore, trombettista e produttore discografico.  Nella sua incredibile carriera, lunga più di 25 anni, Roy Paci ha suonato, scritto, arrangiato, collaborato con artisti italiani come Negrita,Vinicio Capossela, Piero Pelù, Samuele Bersani, Luca Barbarossa, Teresa De Sio, Bluebeaters, Mau Mau, Linea 77, Giorgio Conte, Nicola Arigliano, Cesare Basile, 99 Posse, Subsonica, Marlene Kuntz, Frankie HI-NRG MC, Carlo Actis Dato, e stranieri quali Manu Chao, Eric Mingus, Sean Bergin, Ned Rothemberg, John Edwards, Amy Denio, Han Bennink, Walter Weibous, Flying Luttembachers, New York Ska Jazz Ensemble, Zap Mama, Trilok Gurtu, Tony Levin, Macaco, Gogol Bordello, Mike Patton. Lo stesso Roy stima di aver preso parte, fino ad oggi, a circa 400 progetti discografici della più svariata natura.