A Gioi la terza edizione di “Un libro…al mese”, sabato il premio di poesia ‘Antonio Romano’

Infante viaggi

Si svolgerà sabato 15 giugno, alle ore 17.00, presso l’aula consiliare del Comune di Gioi l’ottava edizione del premio di poesia “Antonio Romano”. Si tratta dell’evento speciale nell’ambito della terza edizione della kermesse culturale “Un libro… al mese”, organizzata dal Comune di Gioi, in collaborazione con le associazioni territoriali, che si è aperta lo scorso 18 maggio con la presentazione del libro di Giuseppe Cirillo “Il processo di aristocratizzazione dello spazio. Stati feudali nello Stato Napoletano – Gioi (XVI-XVIII secolo)”.

«Il premio è dedicato «ad Antonio Romano – spiega Andrea Salati, primo cittadino di Gioi – che era un giovane nostro concittadino non vedente che è scomparso in giovane età. Nella sua breve vita si è sempre dilettato a scrivere poesie e prose diventate poi la vera essenza della sua esistenza». Il premio, che è riservato alle scuole del territorio, viene integrato con la premiazione di poeti più “grandi” che hanno segnato con i loro versi la quotidianità di una terra che è quella cilentana. Quest’anno saranno premiati Vincenzo Lamanna con l’opera “Mediterraneo” e Ferdinando Palombo con il volume “I passi dell’anima”.

Alla tavola rotonda di presentazione dei libri dei due poeti cilentani prendono parte: oltre al sindaco, don Guglielmo Manna parroco del borgo cilentano e il professore Michele Santangelo. In sala verranno esposti i lavori artistici di Mario Romano, Maria Rosaria Verrone, Yvonne Zellweger e Giuseppe Manigrasso. Al termine dell’incontro è prevista l’intitolazione di un piazzale gioiese al poeta: prenderanno parte alla cerimonia la mamma Caterina Torraca, mentre una breve nota su Antonio sarà tratteggiata dallo zio, noto pittore cilentano, Mario Romano.

  • assicurazioni assitur

Gli altri incontri in calendario sono: 29 giugno “Le piante spontanee alimentari del Parco” di Dionisia De Santis; 13 luglio “La pasta nella dieta mediterranea (e non solo…)” di Giovanni Ardolino; 17 agosto “T’aggia fa verè ‘u Ciliento” di Domenico Volpe; 7 settembre “Vuci” di Mauro Ruggiero e Jan Maruna.

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur