A Sapri la presentazione del libro dedicato a don Paolo Pifano

Infante viaggi

Si è tenuta venerdì a Sapri, nella cornice della terrazza della chiesa Santa Croce, la presentazione del libro dedicato a don Paolo Pifano, “Fratelli cari. Riflessioni spirituali di monsignor Paolo Pifano a Cavalese” scritto da Francesco Augurio e Chiara Riva. All’incontro hanno preso parte il vescovo Antonio De Luca, il preside Cesare Pifano, fratello di don Paolo Pifano, Francesco Augurio (autore del libro insieme a Chiara Riva) e don Enzo Morabito, parroco di Sapri.

«E’ stato una figura esemplare nel mondo della cultura, della ricerca teologica e della spiritualità – ha commentato il vescovo della diocesi di Teggiano-Policastro, Antonio De Luca – e crediamo che la raccolta del suo pensiero in questo volume può diventare una minierà di spiritualità». Francesco Augurio, autore del libro insieme a Chiara Riva, spiega che il libro è nato per caso. «Mentre cercavo dei volumi – spiega Augurio – ho trovato un’audiocassetta con la registrazione delle omelie di don Paolo a Cavalese. E da qui l’idea di trascriverle e pubblicarle. Sono più lezioni accademiche che spiegazioni della parola. In 56 omelie cita centinaia di letterati, poeti, cineasti, artisti. Ecco perché per noi si è reso necessario corredare il volume di tante note». «Don Paolo non era soltanto un teologo – spiega Cesare Pifano, scrittore e fratello di don Paolo – era soprattutto un sacerdote che voleva un dialogo con il mondo laico e con chi era un po’ lontano da Dio».

  • assicurazioni assitur

© Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro