Sanza, ‘Profumo e polvere di terra’: il Vallo di Diano visto dal giornalista Lorenzo Peluso

Infante viaggi

Con il patrocinio dell’osservatorio europeo del Paesaggio, la Bcc di Buonabitacolo promuove la presentazione del libro riflessione sull’evoluzione del Vallo di Diano, tra sogno industriale e antica vocazione agricola, ‘Profumo e polvere di terra’ del giornalista Lorenzo Peluso. Il saggio sarà presentato nello splendido scenario di piazzetta San Martino, nel centro storico di Sanza, lunedì 19 agosto alle 21.

Il libro del giornalista del Corriere del Mezzogiorno, Lorenzo Peluso, che sta suscitando interesse e successo di critica, sarà al centro del dibattito promosso dal quotidiano quasimezzogiorno.it che lunedì 19 agosto a Sanza, nel cuore del centro storico del piccolo borgo medioevale ai piedi del Cervati, metterà a confronto Ferdinando Longobardi, docente all’Università Federico II di Napoli e all’Università di Basilicata, il direttore della Bcc di Buonabitacolo Angelo De Luca, il presidente dell’Osservatorio Europeo del Paesaggio, Angelo Paladino e il giornalista e scrittore Geppino D’Amico. A moderare il dibattito il giornalista de ‘Il Mattino’ Pasquale Sorrentino. Al termine del dibattito l’intervento dell’autore, il giornalista Lorenzo Peluso. I saluti saranno portati dal sindaco di Sanza, Francesco De Mieri e dal presidente della Bcc di Buonabitacolo Giovanni Rinaldi.

  • assicurazioni assitur

Nel libro di Peluso emerge un’analisi di dettaglio del futuro del piccolo borgo di Sanza che diviene indicatore del processo di disgregazione socio economica che sta interessando la piana del Vallo di Diano. Da dieci anni consecutivi, infatti, Sanza presenta un saldo nascite-decessi assolutamente negativo. Un solo avvicinamento, con un sostanziale pareggio nel 2006, poi, dal 2003, una continua decrescita demografica. Un saldo negativo che assomma a –87 unità perse in dieci anni. Ma il dato assolutamente sconfortante è il numero di cittadini che negli ultimi dieci anni hanno cambiato residenza, definitivamente, emigrando in altre località italiane ed in moltissimi casi all’estero. Da gennaio del 2002, a gennaio 2013, sono ben 631 le persone che sono emigrate definitivamente. 239 fuori dai confini nazionali, all’estero, soprattutto nel nord Europa, in cerca di un futuro e una speranza che qui oramai non si intravede neppure. Mentre 392 cittadini sanzesi, si sono trasferite in altre città e regioni d’Italia.

L’abbandono delle terre e la carenza cronica di opportunità di lavoro. Nel frattempo l’avanzare inesorabile della decrescita di una comunità. L’appuntamento sarà l’occasione per aprire un dibattito sulle necessarie e inevitabili proposte di rilancio dell’intero comparto agricolo che da anni, per l’intero comprensorio Vallo di Diano, non rappresentano più il cuore del sistema economico della valle. La serata sarà arricchita dalla presenza del cantautore Rocco De Paola che con la sua chitarra offrirà spunti musicali. Appuntamento dunque lunedì 19 agosto nella piazzetta San Martino a partire dalle 21.

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro