Strade al collasso, parte campagna ‘Proteggiamo il Cilento’. Da Fareambiente il monito: «Fate presto»

Infante viaggi

Domenica 13 ottobre sulla strada provinciale 430, all’altezza della frana all’ uscita di Prignano, si è svolto il primo evento della campagna «Proteggiamo il Cilento» organizzata dal coordinatore Fareambiente Salerno, Giuseppe Colopi. All’evento hanno preso parte anche il coordinatore provinciale Fareambiente, Eustachio Voza, la direttrice del Museo Paestum nei Percorsi del Grand Tour, Daniela Di Bartolomeo, il Direttore del Gruppo Azione Locale Cilento Regeneratio, Luca Cerretani. Si è trattato del primo sit-in programmato per «stimolare cittadini ed operatori ad adottare un modus di edificare attento e rispettoso delle condizioni naturali, spingere le autorità competenti ad intervenire rapidamente riguardo il dissesto idrogeologico che sta interessando tutti i Comuni del Cilento».

«Fate presto!» è il monito che Fareambiente rivolge alle istituzioni preposte. «Il problema dissesto – fa sapere l’associazione – si fa ancora più pressante poiché aggrava le conseguenze della politica di accentramento amministrativo che da anni interessa questo territorio. Tante sedi di enti ed istituzioni che garantiscono servizi primari al cittadino insistono solo nel Comune di Vallo della Lucania, pensiamo per tutti al Tribunale o all’ospedale, luoghi che è vitale siano agevolmente raggiungibili. Con il venire della stagione invernale e delle piogge c’è il rischio concreto che frani anche l’ultima e sola carreggiata superstite della 430, in questo modo l’unica arteria di collegamento verrà completamente interrotta condannando il Cilento ad un brusco balzo nel passato».

  • Vea ricambi Bellizzi

«Sp 430 solo punta dell’iceberg» «Nondimeno la strada provinciale 430 è solo la punta dell’iceberg di un problema molto più vasto. Tantissimi Comuni e strade cilentane hanno subito frane e smottamenti che hanno compromesso ulteriormente collegamenti già precari. Fareambiente sta preparando una mappa del Cilento aggiornata con tutti i punti critici viabilità. Affinchè tale progetto riesca e sia il più dettagliato possibile Fareambiente invita tutti i cittadini dei Comuni interessati ad indossare k-way ed ombrello colorato (che sono i simboli scelti per questa campagna di sensibilizzazione), fotografarsi sul luogo dell’evento franoso e postare il tutto sulla pagina Facebook “Fareambiente Salerno”. All’interno di questo programma si inserisce anche il Convegno di Fareambiente che si terrà il 25 ottobre 2013 presso l’aula consiliare del Comune di Agropoli  dal tema “Mobilità: Interventi e progetti per uno sviluppo economico turistico del Cilento».

©Riproduzione riservata

  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro