• Home
  • Cultura
  • Salerno. Presentata la 14^ Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, un evento internazionale

Salerno. Presentata la 14^ Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, un evento internazionale

di Lucia Cariello

Il presidente della Provincia di Salerno Edmondo Cirielli, stamane presso il Salone Bottiglieri di Palazzo Sant’Agostino presenta la XIV Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico che si terrà dal 17 al 20 novembre a Paestum.

La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico è l’unico salone espositivo al mondo del patrimonio archeologico e prima mostra internazionale di tecnologia virtuale.

Il Paese Ospite ufficiale in questa edizione è la Turchia, il cui patrimonio archeologico sarà illustrato venerdì 18 novembre.

Un’iniziativa strategica per la promozione del prodotto turistico culturale sarà il Workshop tra domanda e offerta con 70 buyers esteri selezionati dall’Enit provenienti da 12 Paesi: Austria, Belgio, Francia, Germania, Gran Bretagna, Olanda, Repubblica Slovacca, Russia, Spagna, Stati Uniti, Svezia e Svizzera.

“La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, ricorda Edmondo Cirielli, è un evento internazionale, l’unico ad  essere sostenuto dall’UNESCO e per il quale la Provincia di Salerno investe di più, per la sua natura e ricaduta pubblicitaria e turistica sul nostro territorio”.

E continua: “Abbiamo puntato sulla promozione per far conoscere il sistema Salerno, una provincia che presenta, negli ultimi due anni, segnali positivi ed incoraggianti nel comparto turistico.

La Provincia contando sull’apporto fondamentale del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e degli Alburni e della Camera di Commercio di Salerno, oltre che sulle risorse che provengono dal settore privato, è riuscita a riconfermare l’evento che presenta al mondo la nostra incredibile realtà archeologica”.

“Si tratta di un evento che promuove la provincia salernitana, ha inoltre sottolineato il presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e degli Alburni Amilcare Troiano, dando nuovo slancio al turismo archeologico e culturale.

Per la prima volta, quest’anno, sarà presentato il progetto sui percorsi archeologici subacquei nell’area marina protetta di Santa Maria di Castellabate, un tesoro sommerso che diventerà fruibile sia per i sub che per gli amanti dello snorkeling”.

“Si tratta di un contenitore straordinario, ha infine sottolineato l’ideatore e direttore della BMTA Ugo Picarelli, che si propone  come occasione di scambio tra operatori turistici e momento di approfondimento per tematiche relative la tutela del patrimonio archeologico”.

Alla conferenza stampa di presentazione della BMTA moderata dalla giornalista Rai Maria Concetta Mattei, ha partecipato, tra gli altri, il delegato per il Turismo del Comune di Capaccio Paestum Carmine Caramante. 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019