Buco da un milione di euro all’ufficio postale: 6 rischiano il processo

0
19

Dall’ufficio postale di Monte San Giacomo sono scomparsi quasi un milione e 100 mila euro dal 2005 al 2013 ai danni di 50 risparmiatori di Poste Italiane. Nell’aprile dello scorso anno la guarda di finanza e i carabinieri di Sala Consilina hanno avviato le indagini e perquisito alcune abitazioni. Nel mirino degli inquirenti sono finite sei persone che ora risultato iscritte nel registro degli indagati. Dopo l’avviso di conclusione delle indagini, è arrivata da parte del pm Amato Barile la richiesta di rinvio a giudizio. L’udienza preliminare è stata fissata per il prossimo 24 giugno davanti al gup del tribunale di Lagonegro. In quella data il giudice deciderà se mandare a processo gli indagati oppure optare per il «no luogo a procedere». Rischiano di finire alla sbarra l’ex direttrice dell’ufficio postale (reati ipotizzati sono sostituzione di persona, peculato, falso materiale ed ideologico e soppressione di documenti originali), il figlio e il marito (accusati di riciclaggio) e il fratello (accusato di essersi appropriato di un assegno di un importo di circa 20mila euro intestato ad un’altra persone). Le altre due persone coinvolte sono accusate di riciclaggio.

©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here