Ascea: un’estate all’insegna della promozione territoriale.

Infante viaggi

Spiagge puntellate da variopinti ombrelloni, mare limpido e corpi abbronzati, questo lo scenario che si presenta agli occhi di chi decide di fare una lunga passeggiata sul lungomare di Ascea Marina.

Aria fresca, paesaggi dalle mille sfumature, natura incontaminata, profumi che soltanto la vegetazione sa offrire, queste le caratteristiche peculiari delle frazioni alte del comune di Ascea, sempre più prescelte da un turismo di nicchia fatto di appassionati della collina, del trekking, del ciclismo.

Da sempre meta di un turismo familiare, troppo spesso denigrato rispetto ad altri centri turistici per le poche attrattività capaci di convogliare giovani, il comune di Ascea è un luogo che in estate quanto in inverno non aspetta altro che essere vissuto e apprezzato per le sue tipicità.

“Gustando Ascea, estate 2011”, il programma delle manifestazioni estive asceote realizzato dal Comune di Ascea in collaborazione con enti e associazioni territoriali, è stato ideato proprio nell’ottica di una mirata valorizzazione delle peculiarità del territorio.

Dai siti archeologici all’enogastronomia, dai paesaggi naturali a quelli antropizzati, attraverso spettacoli musicali, rappresentazioni teatrali, sagre, intrattenimento per grandi e piccoli, mostre fotografiche, fitness si intende far emergere le migliori caratteristiche di un comune, che se promosso nel modo giusto, può affiancarsi ad altre località cilentane che ad oggi riscuotono maggiore fama.

  • Assicurazioni Assitur

Dopo il primo evento svoltosi il 10 luglio alle ore 21.00, presso la Fondazione Alario per Elea – Velia onlus, durante il quale si sono esibiti Gernot Winischofer, austrico, al violino e Elina Potishenho, russa, al pianoforte, è il turno di Catona, borgo interno che a partire da oggi, 16 luglio, fino al 24 sarà impegnato nei festeggiamenti della Madonna del Carmelo.

Celebrazione della santa messa con i Primi Vespri, presieduta da padre Giuseppe Gazzaneo, visita della confraternita della parrochia di Ceraso e altri momenti di preghiera caratterizzeranno questo intenso e sentito momento di fede che avvolge la comunità asceota.

L’Associazione Eureka Onlus di Catona, intanto,ha organizzato il primo concorso fotografico “Madonna del Carmine” e la mostra fotografica “Memoria Storica di Catona”. Il concorso è aperto a tutti i fotoamatori e ai cittadini italiani di ogni età ed è articolato in due tematiche: “Ieri oggi istanti di vita religiosa” (foto a colori e/o bianco/nero) e “Naturalistico” (con foto a colori).

La mostra fotografica si svolgerà presso il Santuario Mariano di Catona dal 7 al 16 luglio e verrà riproposta il 24, quando avrà luogo anche la premiazione del concorso.

Vivere i luoghi e gustarne i sapori e i profumi, quelli che la natura elargisce, quelli intrisi di passato, ma che volgono lo sguardo al futuro, quelli che trattengono le tracce di una memoria storica che pian piano sta emergendo, questo l’obiettivo da raggiungere.

Assicurazioni Assitur