Conto alla rovescia per ‘Un sacco di versi’, il territorio raccontato in rima

Infante viaggi

27 luglio, questo il termine ultimo per l’invio delle opere poetiche con le quali si intende partecipare alla quarta edizione del Premio Nazionale di Poesia “Un sacco di versi”, che si terrà il 5 agosto alle 19, in piazza del Popolo, ovviamente a Sacco. Ideato da Pro Loco e Comune di Sacco, il concorso si articola in due sezioni (adulti e giovani sino ai 18 anni) a cui si aggiunge il premio della critica. Le poesie, dovranno avere quale filo conduttore il Cilento, i suoi paesi, le sue tradizioni, le sue espressioni paesaggistiche, culturali, sociali, artistiche, enogastronomiche, e si pone l’obiettivo di valorizzare, attraverso le tante espressioni che lo compongono, il suo vasto territorio sottolineandone le più variegate manifestazioni. Il Premio prevede, per regolamento, che le diverse opere sottoposte siano obbligatoriamente inedite, non pubblicate e non premiate in altri concorsi, pena l’esclusione, e che  la poesia, in lingua italiana o in dialetto cilentano, abbia una lunghezza non superiore a 30 versi.

Prosegue, quindi, il cammino intrapreso negli anni precedenti di accostare poesia e territorio, o meglio di raccontare il territorio cilentano attraverso la poesia, quasi a rendere evidente e fruibile a molti l’essenza della poesia cilentana fondendola in una forma di comunicazione profonda e immediata. Il concorso, che non mostra alcun tipo di stanchezza, vive una realtà di continua crescita sia per l’aumento delle richieste di partecipazione che per la qualità poetica dimostrata. «Siamo giunti alla quarta edizione del premio nazionale di poesia ‘Un  Sacco di Versi’ traguardo importante e sicuramente inaspettato – dichiara il sindaco Claudio Saggese –  in quanto storicamente dopo qualsiasi iniziativa culturale e non , non si è mai riuscito ad effettuare la seconda edizione. A  tal proposito mi corre l’obbligo di ringraziare il caro amico Silvio Masullo che ebbe 4 anni fa la  brillante intuizione del Premio, ma tutto sarebbe stato vano se non avessi avuto il supporto dell’amministrazione Comunale e del Presidente della proloco Donato Bellissimo per la parte organizzativa. In questi anni – continua – ruolo importante è stato quello del Presidente del premio Alfonso D’Acunto, per la sua serietà, caparbietà e grande professionalità  senza escludere le  varie giurie che ogni anno sono state rinnovate. Non per ultimo vanno i miei ringraziamenti all’amico fraterno Enzo Landolfi per le sue straordinarie conduzioni, al Direttore della BCC Roscigno Laurino Michele Albanese sempre attento a manifestazioni culturali rilevanti, e un grazie di cuore alla Dott.ssa Mariateresa Monaco segretaria del premio. Concludo affermando che la poesia da sempre, e per sempre, rappresenta la vidimazione della presenza, rispetto a se stessi innanzitutto, e la capacità di districare le proprie emozioni, le proprie sensazioni, quelle universali, che sanno cioè diventare di tutti».

  • assicurazioni assitur

Una nota a parte, poi, meritano i premi, sia per la loro indiscutibile originalità sia per l’alta qualità del prodotto stesso. Al primo classificato infatti andranno 300 euro e 10 litri di olio locale, al secondo classificato, invece, 100 euro e 2 kg di fusilli nostrani, infine per la sezione giovani verranno selezionati tre vincitori ex aequo che riceveranno un buono libri del valore di  50 euro cadauno. Ai vincitori, ai quali sarà data preventiva comunicazione, dovranno ritirare personalmente il premio pena riassegnazione dello stesso ad altro autore; unica deroga riservata ai partecipanti residenti all’estero i quali potranno delegare persona di loro fiducia. La partecipazione al concorso è completamente gratuita, non essendo richiesta alcuna quota di iscrizione, per ulteriori dettagli si invita chi volesse partecipare a consultare il sito internet del comune di Sacco: www.comune.sacco.sa.it

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur