• Home
  • Cronaca
  • Paestum, Cirielli: «Grande responsabilità Provincia per nostre eccellenze archeologiche»

Paestum, Cirielli: «Grande responsabilità Provincia per nostre eccellenze archeologiche»

di Federico Martino

“La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico è un evento straordinario per la Campania e per l’Italia, perché mette in luce le bellezze archeologiche di tutto il mondo, tra le quali spiccano, in questa edizione, quelle della Turchia, un paese emergente dal punto di vista economico con una storia antichissima che, da sempre, ha una stretta relazione con il nostro Paese”. Così, il presidente della Provincia di Salerno, on. Edmondo Cirielli all’inaugurazione dell’evento in programma a Paestum fino al 20 novembre prossimo. “La provincia di Salerno- continua- ha un patrimonio archeologico straordinario e questo evento, l’unico riconosciuto dall’UNESCO, è una propizia occasione per far conoscere i nostri siti. In una situazione di congiuntura economica difficile, la Provincia ha mostrato grande responsabilità finanziando la manifestazione che rappresenta un’eccellenza. L’auspicio è che la Regione Campania ed il Governo possano tenere in debita considerazione questa Borsa, perché abbiamo bisogno di un sostegno maggiore”. “Un ringraziamento- sottolinea- va alla Camera di Commercio di Salerno ed al Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e degli Alburni che hanno patrocinato l’evento utile alla nostra comunità per un rilancio socio-economico, oltre che turistico dell’intero territorio”. “Farò presente- conclude Cirielli- al neo ministro Ornaghi l’importanza di questa manifestazione che veicola in Italia ed all’estero la cultura e l’identità della nostra provincia. Colgo l’occasione per fare gli auguri al Governo Monti che dovrà portare il nostro Paese fuori dalla crisi”. Al taglio del nastro hanno preso parte, inoltre, l’assessore regionale alla Cultura Caterina Miraglia ed il ministro della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia Ertugrul Gunay, oltre al sindaco di Capaccio Paestum Pasquale Marino. Durante la conferenza di apertura della XIV edizione della BMTA, il ministro turco Gunay ha sottolineato “la stretta relazione tra Turchia ed Italia, rapporto che ha contribuito allo sviluppo della cultura mediterranea, territori estremamente interessanti per gli studi archeologici”. L’assessore Miraglia ha evidenziato “l’importanza dell’iniziativa che rappresenta, inoltre, una sinergia tra Istituzioni”. Alla conferenza di apertura sono intervenuti, tra gli altri: Ciro Castaldo dirigente settore Turismo della Provincia di Salerno, Adele Campanelli soprintendente per i Beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta, Nicola Bono coordinatore assessori alla Cultura ed al Turismo dell’Upi Unione delle Province d’Italia, Luigi Cabrini direttore per lo sviluppo del Turismo sostenibile OMT, Madrid, Mario Caligiuri coordinatore Commissione Beni e Attività Culturali Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, il direttore e ideatore della BMTA Ugo Picarelli.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019